Home CRONACA Carabinieri lo arrestano per coltivazione di cannabis e furto di energia elettrica

    Carabinieri lo arrestano per coltivazione di cannabis e furto di energia elettrica

    132
    0
    CONDIVIDI

    Nel pomeriggio di ieri, nel corso di un servizio predisposto  finalizzato al contrasto dello spaccio di droga, i Carabinieri della Stazione di Partinico hanno tratto in arresto, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e coltivazione di sostanza stupefacente, nonché per il reato di furto aggravato di energia elettrica, LETO Gioacchino, 41enne di Partinico.

    Nel corso della perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto, nel terreno di proprietà sito in contrada Piano del Re di Partinico, una piantagione costituita da 198 piante di cannabis indica aventi un’altezza media di 2 metri circa, accuratamente coltivate ed occultate tra la fitta vegetazione.

    LETO GioacchinoNel corso delle operazioni, in un magazzino attiguo al terreno, sono stati rinvenuti circa 5 kg di marijuana in fase di essiccazione.

    Lo stupefacente e il materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro ed inviati al laboratorio di analisi del Comando Provinciale di Palermo per gli accertamenti qualitativi e quantitativi.

    Nel medesimo contesto i Carabinieri hanno accertato che l’intera proprietà veniva alimentata energeticamente tramite un allaccio abusivo alla rete pubblica al fine di registrare, a danno della società erogatrice, un consumo di energia elettrica inferiore del 100% rispetto al dato reale.

    L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la Casa Circondariale “Ucciardone” di Palermo.