Home POLITICA Partinico, volantinaggio dei giovani del partito di Rifondazione Comunista, IL PARCHEGGIO GRATUITO...

Partinico, volantinaggio dei giovani del partito di Rifondazione Comunista, IL PARCHEGGIO GRATUITO IN OSPEDALE E’ UN DIRITTO!

111
0

Questa sera i militanti del circolo “Peppino Impastato” del Partito della Rifondazione Comunista hanno distribuito un volantino davanti l’Ospedale Civico e in Piazza Duomo per chiedere l’apertura del parcheggio comunale adiacente al nosocomio di Partinico.

“A gennaio abbiamo chiesto l’apertura del parcheggio con almeno 40 posti auto accanto l’ospedale civico di Partinico, pronto alla fine del 2012, ma mai aperto.
E abbiamo detto, facendoci portavoce di tantissimi cittadini che invocano questo diritto, che deve essere un parcheggio gratuito (ovviamente con le dovute limitazioni orarie) oltre che fruibile.
Ad oggi invece, non volendo posteggiare in divieto di sosta o ancor peggio sulla strada statale, si è obbligati ad usufruire del parcheggio a pagamento di competenza dell’ospedale.
E’ una vera e propria tassa obbligatoria che non è possibile accettare.
Abbiamo presentato un’interrogazione in Consiglio comunale per capire i motivi per cui il parcheggio sebbene pronto rimanga ancora chiuso. La risposta lascia allibiti: l’Amministrazione Lo Biundo dice di temere che questo luogo, se aperto al pubblico, diventi l’ennesima discarica abusiva di rifiuti o un campo nomade. Non solo avanzano scuse ridicole che mirano, come sempre, a delegare le responsabilità dell’Amministrazione alla presunta inciviltà dei cittadini di Partinico, ma addirittura ammettono di non essere in grado di controllare il territorio che amministrano!
I cittadini, che pagano già salatissime tasse non vedendosi garantiti poi nemmeno i diritti più basilari, sappiano che le vergone che ogni giorno siamo costretti a subire a causa di un Sindaco completamente assente e incompetente, che non si preoccupa minimamente del bene dei cittadini di Partinico, non sono insuperabili.
Si possono cambiare le cose, ma l’Amministrazione Lo Biundo non vuole farlo!
Noi non ci fermeremo e siamo pronti a rivolgerci anche agli organi superiori per denunciare questa ennesima vergogna”.
volantino2

volantino3volantino

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Partinicolive

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui