Home CRONACA Partinico-Camporeale, controlli del territorio, arresti

    Partinico-Camporeale, controlli del territorio, arresti

    74
    0
    CONDIVIDI

    Un imprenditore di Partinico, M.S., di 65 anni, titolare di un bar pasticceria nel centro storico è stato arrestato dalla Polizia per furto aggravato di energia elettrica. L’uomo, con precedenti per lo stesso reato, aveva staccato il contatore elettronico praticando un allaccio abusivo alla rete, tramite un pericoloso filo volante che che era collegato ad un contatore al quale era stato applicato un magnete.

    Un trucchetto che secondo gli investigatori gli avrebbe consentito di abbattare i consumi dell’87%. Tutto a danno dell’Enel. Per il commerciante è scattato l’arresto. Processato per direttissima al tribunale di Palermo, l’udienza si è conclusa con la convalida dell’arresto e la condanna a 5 mesi di reclusione e al pagamento di 400 euro di multa, con la sospensione della pena. Nei giorni scorsi altri due commercianti, uno di Partinico e l’altro di Camporeale, erano stati beccati dai carabinieri sempre per furto di energia. Per il secondo, M.N. di 51 anni, titolare di un ristorante pizzeria nel centro storico di Camporele, i guai si sono aggravati per il fatto che l’Asp e la Capitaneria di Porto lo hanno denunciato perchè deteneva 117 kg di alimenti in cattivo stato di conservazione. Il locale è stato momentaneamente chiuso per motivi igienico sanitari.