Borgetto. Viola sorveglianza speciale, 39enne arrestato dopo inseguimento

Polizia, sulle volanti arriva “Mercurio”

Arrestato nell’operazione antimafia “Carthago” nel 2009 e condannato alla pena di 8 anni e otto mesi di reclusione e sottoposto all’obbligo di soggiorno nel Comune di Borgetto per la durata di tre anni, ha violato la misura della sorveglianza speciale ma è stato sorpreso dalla polizia ed arrestato dopo un inseguimento. Salvatore La Puma allevatore di 39 anni si trovava a Partinico a bordo di una Fiat 500 in compagnia di un’altra persona quando alla vista degli agenti impegnati in un controllo del territorio si è dato alla fuga. Ne è scaturito un inseguimento che ha messo a repentaglio l’incolumità pubblica. I poliziotti del Reparto prevenzione crimine sono riusciti a bloccare la corsa della Fiat 500 a Borgetto, Comune nel quale La Puma ha l’obbligo di dimora. Il trentanovenne è un volto noto alle forze dell’ordine, ha infatti precedenti penali per associazione a delinquere di stampo mafioso, detenzione illecita di armi da sparo ed estorsione. Considerato affiliato alla mafia di Borgetto nel 2009 è finito in carcere nell’ambito dell’operazione “Carthago” e al processo è stato condannato ad 8 anni ed 8 mesi di reclusione. Adesso è stato nuovamente arrestato per aver violato la misura della sorveglianza speciale. Durante il controllo inoltre la polizia ha accertato che la Fiat 500 con la quale La Puma ha tentato la fuga, era sprovvista della copertura assicurativa, perciò è stata sequestrata ed è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 849,00 euro.


L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


© 2014 PartinicoLive.it | FileNews | ROC n° 24961 - P. IVA 06170930827