Home CRONACA Incendio auto in via Stabile ad Alcamo, indagano i carabinieri: dubbi sul...

Incendio auto in via Stabile ad Alcamo, indagano i carabinieri: dubbi sul dolo

360
0

Si rivedono gli incendi di automobili ad Alcamo. Dopo un periodo di apparente tranquillità le notti degli alcamesi sono tornate ad accendersi con un episodio avvenuto all’alba di oggi e su cui indagano i carabinieri.

Ad andare a fuoco una Mercedes di proprietà di un incensurato di 60 anni in via Mariano Stabile, strada nel cuore del quartiere “Tre santi” a due passi dalla palestra e dal comando di polizia municipale. Ad intervenire anche i vigili del fuoco del locale distaccamento che in un attimo, anche perché la caserma è proprio a due passi, sono giunti sul posto ed hanno provveduto a spegnere il rogo.

Molti dubbi ruotano attorno al rogo: al momento i carabinieri non si sentono di escludere alcuna pista. Quindi restano in piedi sia l’ipotesi dell’incendio accidentale, sia quella del dolo. I pompieri, nel loro referto, riportano che non è stata trovata alcuna traccia di innesco. Per di più il proprietario del mezzo ha asserito che nei giorni scorsi l’auto aveva dato qualche piccolo problema all’impianto elettrico.

I carabinieri comunque ritengono ancora valida anche la pista del dolo considerando che oramai gli incendiari utilizzano tecniche con cui spesso riescono a non lasciare alcuna traccia di innesco. Come si dice in questi casi le indagini ruotano a 360 gradi e non lasciano nulla al caso. I carabinieri vogliono anche sgombrare il campo dai dubbi e proprio per questo stanno anzitutto cercando di scavare nella vita privata dell’uomo per capire se possano esserci eventuali contrasti che riconducano ad un’eventuale azione di ritorsione nei confronti del 60enne.

Da un po’ di tempo ad Alcamo non si registrano più con frequenza incendi di questo tipo, la maggior parte dei quali spesso dolosi. Tra il 2013 e il 2015 ci fu una vera e propria escalation che non risparmio nessuno, dal mondo dell’imprenditoria ai commercianti, dagli esponenti politici e istituzionali per arrivare anche a semplici e insospettabili cittadini. Una scia di fuoco che pare essersi arrestata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui