Alcamo, incendio deposito rifiuti: diossine in centro storico, altri dati confortanti

Alcamo incendio piattaforma rifiuti D'Angelo 2

Altri dati confortanti sulla qualità dell’aria ad Alcamo arrivano sempre dall’Arpa, l’agenzia regionale protezione ambiente chiamata a monitorare l’eventuale presenza di agenti inquinanti in seguito al devastante incendio che nelle scorse settimane ha incenerito la piattaforma privata di rifiuti differenziati gestita dalla ditta D’Angelo scatenando quella densa nube nera che ha avvolto la città per diverse ore.

I campionamenti effettuati dal terrazzo del palazzo municipale della città, riguardante la presenza di diossine e furani nell’aria, risultano essere ampiamente al di sotto del valore della soglia stabilita sulla base di parametri europei.

“Rispetto al primo campionamento presso il canile municipale di contrada Tre Noci – si legge nel comunicato del Comune di Alcamo – il secondo è stato scelto in un sito diverso, sempre in area urbana, in funzione della rotazione dei venti verso ovest nei giorni successivi all’evento”.


L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


© 2014 PartinicoLive.it | FileNews | ROC n° 24961 - P. IVA 06170930827