Home APPUNTAMENTI Alcamo, prova ad accendersi il Natale: in programma una cinquantina di eventi

    Alcamo, prova ad accendersi il Natale: in programma una cinquantina di eventi

    163
    0
    CONDIVIDI

    Pronto a mettersi in moto il “Natale” ad Alcamo. Il Comune proprio in questi giorni ha perfezionato l’aggiudicazione dell’avviso pubblico per affidare la “cabina di regia” degli eventi da organizzare sulla base di rigidissimi parametri da dover rispettare. A spuntarla è stata la Pro Loco “Città di Alcamo” che in qualità di capogruppo di una ventina di associazioni è riuscita con un netto scarto ad aggiudicarsi l’assegnazione della “cabina di regia” per l’allestimento del cartellone.

    In tutto in previsione una cinquantina di eventi che coinvolgeranno tutto il centro storico, oltre che altri siti di importanza come ad esempio il parco suburbano di Piazza Bagolino. “Il cartellone è in fase di allestimento, presto verrà reso noto” afferma la vicepresidente della Pro Loco Giusi Amato. Unica concorrente all’avviso pubblico è stata l’associazione “Alcamese Musica Jazz The Brass Group” che però ha raccolto soltanto 8 punti, rispetto ai vari parametri contemplati dal Comune contro i 75 conquistati invece dalla Pro Loco.

    Ora questa ventina di associazioni avranno il compito comunque non semplice di organizzare tutto con appena 20 mila euro stanziati dal Comune a cui si aggiungono gli altri 10 mila che recentemente sono stati stabiliti dall’assemblea nell’ambito del “Bilancio partecipato”. Ma quest’ulteriore tranche servirà esclusivamente per realizzare il capodanno e la “Cinemerenda”, kermesse di proiezioni cinematografiche incentrate ovviamente sul tema natalizio.

    Su questo Natale l’amministrazione comunale pare ci stia puntando molto e dopo i magri stanziamenti degli ultimi anni finalmente si torna a mettere qualcosa in più in bilancio anche grazie anche all’ultimo assestamento di bilancio. Torneranno i mercatini con le casette di legno lungo il corso VI Aprile (nel cosiddetto “corso stretto”) e alcuni eventi cardine come concerti, spettacoli culturali e ricreativi, momenti anche per i bambini.

    Un tentativo dunque di rivitalizzare un centro storico su cui da tempo aleggiano pesanti polemiche specie da parte dei commercianti che continuano a ritenere un danno l’istituzione dell’isola pedonale da piazza Bagolino a piazza Ciullo e che tale provvedimento è stata la mazzata ad una situazione di crisi stagnante dell’economia.

    Le associazioni che si affiancheranno in questo lavoro della Pro Loco sono “Asd Carillon”, “Arte in Creazione”, “Musicale Siciliarte”, “Laurus Cultura Ambiente onlus”, “Asd Hathor”, “Fiore Daphne”, “……..Felici e Contenti”, “Mater Dei”, “I Cavalieri del Castello dei Conti di Modica”, “Laboratoriamo”, e con loro lo studio fotografico “Francesca Bosco” e le ditte “Frappè Animazione” ed “E20 Service sas”.