Alcamo e Castellammare del Golfo, Controlli antidroga “strategici”: un arresto e diverse segnalazioni

Servizio antidroga nello scorso week-end tra Alcamo e Castellammare del Golfo. Il bilancio è di un arresto e di una denuncia, oltre che numerose segnalazioni alla prefettura di Trapani. Una ventina i carabinieri che hanno presidiato strategicamente le uscite autostradali, sia le due di Alcamo, quindi est e ovest, che quella di Castellammare del Golfo.

L’azione dei militari della Compagnia di Alcamo, guidati da Giulio Pisani, è stata proprio quella di presidiare le uscite autostradali perchè c’è la ferma convinzione che i fiumi di droga che scorrono per le vie della movida nei fine settimana arrivi soprattutto da fuori, quindi da Palermo o Trapani.

La battente pioggia caduta sabato sera e notte in zona comunque non ha permesso di avere un quadro realmente chiaro del fenomeno anche perchè è fisiologico un calo di avventori nei locali notturni con un maltempo simile. Nonostante ciò i riscontri non sono mancati e questo ancora una volta mette in evidenza quanto Alcamo e Castellammare siano zone “sensibili” e particolarmente appetibili per i pusher.

Alla fine un giovane a Castellammare è stato arrestato anche se ancora al momento non viene resa nota la sua identità: sono infatti ancora in corso accertamenti da parte dei carabinieri. Le manette sono scattate ai suoi polsi perchè trovato in possesso di sostanza stupefacente in una quantità tale che l’ipotesi di reato è di detenzione ai fini di spaccio.

In un altro appostamento dei militari dell’Arma è stato intercettato un altro giovane con addosso un genere di coltello vietato: per lui quindi una denuncia per porto abusivo di arma. Complessivamente un centinaio i soggetti che sono stati identificati e controllati: in diversi casi sono stati beccati sempre giovani con addosso una modica quantità di sostanza stupefacente verosimilmente quindi per uso personale.

Ecco perchè per loro è scattata una segnalazione alla prefettura quali assuntori di droga. In tutto una ventina i carabinieri che sono stati impiegati in questi controlli antidroga in borghese e in divisa con 5 autovetture al seguito. Ad essere stati utilizzati militari provenienti dalle stazioni di Castellammare, Buseto Palizzolo e dal nucleo radiomobile di Alcamo.

Il capitano della Compagnia di Alcamo, Giulio Pisani, dal suo avvento ha voluto dare un forte impulso sul fronte dei controlli antidroga e questo perchè nel comprensorio alcamese il fenomeno del consumo di droga è massiccio e sempre più preoccupante. In pochissimi anni infatti è quasi raddoppiato il numero di assistiti dal Sert, il centro per le tossicodipendenze dell’Asp di Trapani che serve i Comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi.

Da 300 si è arrivati agli attuali 500 utenti: “E questa è solo al punta dell’icerberg – ha sempre affermato con una certa preoccupazione il dirigente del Sert di Alcamo, Guido Faillace – perché il fenomeno non è certamente circoscritto alle persone che assistiamo. Fuori il numero dei tossicodipendenti è molto più alto”. A preoccupare soprattutto è il dilagare delle droghe pesanti, specie l’eroina. Ora non si assume via inalazione ma per via orale ed ancora più letale e pericolosa.



© 2014-2018 PartinicoLive.it

Testata giornalistica online iscritta al Registro del Tribunale di Palermo | Iscrizione n° 11/2018 del 24/05/2018

Direttore responsabile: Michele Giuliano | Editore: File News Srls - P. IVA 06657080823 - R.O.C. 31888