Balestrate e Trappeto verso la tariffa rifiuti puntuale: primi test con le ecoisole in arrivo

Si va verso la “tariffa puntuale” per il calcolo della tassa sui rifiuti da applicare a cittadini e utenti non domestiche a Balestrate e Trappeto. Un primo passo verrà fatto in questi giorni con l’installazione nei due paesi marinari di isole ecologiche meccanizzate, nel senso che saranno dotate di un cervellone che riconoscerà chi conferisce e il peso dei rifiuti. Un riconoscimento che avverrà tramite la classica tessera sanitaria oppure attraverso la richiesta di una tessera on line con il sistema del Qr code.

A Balestrate sarà installata una sola isola ecologica che verrà garantita dalla ditta che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti in paese, l’Agesp, mentre a Trappeto addirittura ne arriveranno due (una fornita dall’Agesp ed un’altra invece che sarà acquista direttamente dal Comune). Tutte saranno dotate di sistema di videosorveglianza, con l’obiettivo quindi di contrastare eventuali atti vandalici.

“Quest’anno sarà fatto tutto in via sperimentale – afferma il sindaco di Balestrate, Vito Rizzo – e valuteremo il funzionamento. Soprattutto ad avercelo richiesto sono stati i commercianti e i titolari di case vacanza che in estate hanno difficoltà a smaltire l’enorme quantitativo di rifiuto che viene prodotto. Con queste isole avranno la possibilità di poter conferire a qualsiasi giorno e ora il rifiuto direttamente senza dover attendere la giornata di ritiro porta a porta. L’obiettivo poi è arrivare a regime poi introducendo la tariffa puntuale che permetterà a tutti di poter pesare il rifiuto e pagare in base a quanto ne conferiscono”.

Chiaramente quest’ultimo obiettivo sarà possibile non quest’anno, quindi gli sconti sui rifiuti potranno materializzarsi non prima del 2019: “L’idea con questa ecoisola è proprio quella di arrivare alla tariffa puntuale – aggiunge Rizzo – ma ovviamente sarà necessario stilare un regolamento e quindi calarlo sul calcolo della tassa sui rifiuti”.

Un lavoro che quindi non potrà essere fatto dall’oggi al domani. Sotto questo aspetto è molto più positivo il sindaco di Trappeto Santo Cosentino: “Io vorrei arrivare a questo obiettivo dell’abbattimento della tassa con pesatura dei rifiuti entro l’inizio dell’estate – sostiene il primo cittadino -. I tempi a mio avviso ci sono”. Le isole ecologiche arriveranno nell’arco delle prossime settimane: a Balestrate si sta valutando tra due diversi siti, a Trappeto invece una sarà installata sicuramente davanti la scuola media in via Fiume e l’altra invece più in periferia.

“A breve – annuncia il primo cittadino trappetese – sarà rimodulato anche il calendario settimanale della raccolta differenziata, non appena tutte queste misure saranno adottate. Novità assoluta è che l’indifferenziato sarà raccolto ogni 15 giorni e non più una volta a settimana”. “Avevamo promesso servizi aggiuntivi per i nostri concittadini – aggiunge il collega balestratese Vito Rizzo -, l’isola ecologica mobile è un altro tassello che si aggiunge al sistema di raccolta rifiuti nel nostro territorio”.

NELLA FOTO VITO RIZZO TESTA LE ECOISOLE


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


© 2014-2018 PartinicoLive.it | File News s.r.l.s. | ROC n° 24961 - P. IVA 06657080823