Home CRONACA Partinico, omicidio Salvia: Procura chiede 25 anni per Francesco Autovino

Partinico, omicidio Salvia: Procura chiede 25 anni per Francesco Autovino

418
0
La Procura, rappresentata dai sostituti procuratori Chiara Capoluongo e Giulia Beux, ha chiesto la condanna a 25 anni alla corte d’assise di Palermo per Francesco Autovino (nella foto a destra). A processo c’era anche il fratello di Francesco Autovino, Giuseppe, che è deceduto.
I due, secondo l’accusa, erano coinvolti nella rissa durante la quale è stato ucciso a coltellate il 22 giugno del 2016 Antonio Salvia (nella foto a sinistra) a Partinico. Francesco Autovino è accusato di omicidio e rissa. L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite.
Secondo i carabinieri, a scatenare la rissa sarebbe stato il danneggiamento dell’autovettura di Autovino, bruciata a Partinico il 13 maggio 2016, e la sua convinzione che il colpevole fosse Gianluca Rizzo.
E così Salvia e Rizzo avrebbero deciso di discutere la faccenda con i fratelli Autovino. Dalle parole sarebbero passati alle mani e, infine, alle coltellate. Salvia è stato accompagnato da Rizzo in ospedale, ma è stato inutile. Autovino si è sempre dichiarato innocente. (ANSA)

SOSTIENICI

Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza sanitaria noi di Partinicolive lavorariamo senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulla epidemia di Covid-19.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui