Partinico, amministrative: la carica degli 8 candidati sindaco e degli oltre 300 consiglieri

Sono 8 in tutto i candidati sindaco a Partinico a cui sono collegati 14 liste e oltre 300 aspiranti consiglieri comunali. Oggi, termine ultimo per la presentazione di lista e aspiranti sindaci, al Comune si sono chiuse le operazioni. Il primo di tutti in assoluto a presentare in ordine di tempo la sua candidatura a sindaco è stato Salvatore Nobile (nella foto in alto a sinistra), 58 anni, impiegato delle Poste italiane.

Ha nominato tre assessori in questo primo turno: Luisa Cinquemani, Luciano Formica e Salvatore Lo Iacono. “Puntare forte al rilancio dell’occupazione” è lo slogan da sempre di Nobile che non a caso ha denominato la sua lista “Promozione lavoro”. A ruota ieri, dopo di lui, hanno presentato la rispettiva candidatura, ironia della sorte, Gaetano Costanzo (in alto il secondo da sinistra) e Gaetano Porcasi (in alto il terzo da sinistra), i cui gruppi a sostegno fino a poco tempo facevano parte dello stesso meetup del Movimento 5 Stelle prima della scissione.

Ad essere il rappresentante ufficiale dei pentastellati, con tanto di certificazione arrivata direttamente da Roma, è Costanzo,  49 anni, commercialista e revisore dei conti, che ha nominato come assessori Gioacchino Di Miceli, Dario Lo Iacono e Tiziana Casarrubea; a rappresentare invece il M5S che si è scisso è Gaetano Porcasi, 53 anni, docente e soprattutto conosciuto per il suo impegno artistico da pittore, il quale invece ha schierato come candidati assessori al suo fianco Vanessa La Franca, Manlio Governanti e Rosario Prainito.

Oggi altri 5 candidati sindaco hanno depositato la propria candidatura. Torna alla carica una vecchia conoscenza della politica, Pietro Rao (in alto a destra), 56 anni, già presidente del consiglio comunale e deputato alla Camera con trascorsi nel centrodestra, il quale si è presentato con due liste, Alleanza dei siciliani e Salviamo Partinico, di cui una formata da quel che rimane dei fedelissimi dell’ex sindaco Salvo Lo Biundo.

Schiera come assessori Giovanni Guagliardo, Silvana Abisso Sapienza e Rossella Suriano. Prima esperienza assoluta invece per un debuttante della politica per Mauro Nicolosi (in basso a sinstra), 66 anni, docente, sostenuto da Leu e alcune forze civiche riunite in un’unica lista, “Partinico città d’Europa”, che ha presentato come squadra di assessori Gianluca Ricupati, Antonio Catalfio e Mario Bellitti.

Con nessuna esperienza di cariche politiche o istituzionali alle spalle si presenta anche Maurizio De Luca (in basso il seconda da sinistra), 47 anni, docente, supportato dal centrodestra quasi in blocco. Al suo fianco figurano, ognuno con una sua lista, “Rete civica” (che raggruppa Udc e Fratelli d’Italia), Diventerà Bellissima, Idea Sicilia-Popolari autonomisti e Forza Italia. Assessori designati Meruccio Polizzi, Bernardo Rizzo e Patrizio Lodato.

Prova invece a tornare al palazzo di città, ma da sindaco, Filippo Aiello (in basso il terzo da sinistra), 65 anni, presidente del consiglio comunale uscente e già in passato assessore. Con lui la lista civica “Partinico Protagonista e Democratica” che ha nominato in sua rappresentanza come assessori Linda La Corte, Marta Cannarozzo e Giuseppe Palazzolo. Da uscente dal consiglio comunale si presenta anche Maria Grazia Motisi (in basso a destra), 50 anni, mediatore professionista, già assessore nel 2005, sostenuta dalle liste civiche “E’ ora di cambiare”, “Progetto Comune” e “L’alternativa”. I suoi assessori designati sono Rosy Guida, Salvatore Rappa e Maria Antonietta Greco.



© 2014-2018 PartinicoLive.it

Testata giornalistica online iscritta al Registro del Tribunale di Palermo | Iscrizione n° 11/2018 del 24/05/2018

Direttore responsabile: Michele Giuliano | Editore: File News Srls - P. IVA 06657080823 - R.O.C. 31888