Partinico, metà consiglio già eletto in attesa degli apparentamenti: il vero cambiamento resta fuori

Metà del consiglio comunale è venuta già fuori dall’esito del voto del primo turno alle elezioni amministrative del 10 giugno. In tutto 12 consiglieri che sicuramente varcheranno la soglia de palazzo di città. Si tratta del più votato delle 11 liste che hanno superato lo sbarramento al 5 per cento, più il dodicesimo che in base alla nuova legge elettorale sarà il candidato sindaco perdente al ballottaggio del prossimo 24 giugno e quindi o Maurizio De Luca o Pietro Rao.

Gli 11 eletti sono: Emiliano Puleo della lista “Partinico Città d’Europa” (420 voti); Giusy Di Capo del Movimento 5 Stelle (220); Vanessa Costantino detta Virga della lista ” Legati a Rao sindaco-salviamo Partinico” (628); Gioacchino Albiolo della lista “Alleanza dei siciliani” (417); Erasmo Briganò di Diventerà Bellissima (439); Silvana Italiano di “Rete civica-De Luca sindaco” (295); Vito Giuliano di Idea Sicilia (247); Salvatore Rappa della lista “E’ ora di cambiare” (289); Renzo Di Trapani della lista “L’alternativa” (280); Giovanni De Simone della lista “Progetto Comune” (285); infine Gianlivio Provenzano di “Partinico Protagonista e Democratica” (330).

Qualche curiosità: 5 di questi 11 consiglieri si sono già seduti dietro gli scranni del consiglio, quindi non sono sicuramente dei volti nuovi. Poi ci sono i cosiddetti “figli d’arte”: Emiliano Puleo figlio del già consigliere Ottavio di Rifondazione Comunista, Erasmo Briganò figlio del già consigliere provinciale e assessore comunale Enzo, e poi ancora Silvana Italiano, figlia del già consigliere Vito.

Infine, ciliegina sulla torta, figura anche Vanessa Costantino che nel fac simile ha voluto farsi identificare con il cognome di Virga, che è quello del compagno Antonello, ex vicepresidente del consiglio la cui legislatura finì anzitempo in seguito all’arresto del 2012 in quanto titolare di un patronato accusato di truffa all’Inps: in primo grado nell’ottobre scorso è stato condannato a 3 anni e mezzo.

Unica vera novità l’ingresso per la prima volta in consiglio comunale, dopo il flop delle amministrative del 2013, del Movimento 5 Stelle e il contemporaneo clamoroso tonfo di Forza Italia che non ha superato lo sbarramento e quindi non ha avuto alcun consigliere eletto.



© 2014-2018 PartinicoLive.it

Testata giornalistica online iscritta al Registro del Tribunale di Palermo | Iscrizione n° 11/2018 del 24/05/2018

Direttore responsabile: Michele Giuliano | Editore: File News Srls - P. IVA 06657080823