Home POLITICA Partinico, a 48 ore dalle deleghe primo cambio in giunta: Forza Italia...

    Partinico, a 48 ore dalle deleghe primo cambio in giunta: Forza Italia si affida ad un ex pasionaria

    23
    1
    CONDIVIDI

    Nuovo scossone interno alla coalizione che sostiene il neosindaco di Partinico Maurizio De Luca. A nemmeno 72 ore dal conferimento delle deleghe ai suoi assessori salta la prima testa. Anche se sarà reso ufficiale solo stamattina si è dimesso dal suo incarico di assessore Meruccio Polizzi (nella foto a destra). La “poltrona” di assessore l’ha assaporata appena un paio di settimane. In realtà il suo addio era ampiamente nell’aria ed era stato ratificato in un vertice tra le segreterie provinciali del centrodestra tre giorni fa.

    Al suo posto un nome “eccellente”: Rosi Pennino (nella foto a sinistra), 40 anni, palermitana, moglie dell’ex sottosegretario oggi senatore del Pd Davide Faraone, da tutti etichettata come l’ex pasionaria di sinistra per via dei suoi trascorsi politici, di recente transitata tra i berlusconiani e pupillo del numero uno forzista siciliano e attuale presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè. Oggi negli uffici della segreteria generale si formalizzeranno anzitutto le dimissioni di Polizzi e probabilmente, contestualmente, ci sarà la sua nomina.

    Non si nasconde dietro un dito il coordinatore cittadino degli azzurri, Vito D’Amico, il quale ammette che i motivi di questa staffetta sono anzitutto relativi al risultato deludente del partito a Partinico non in grado superare lo sbarramento del 5 per cento: “In questo momento all’interno del partito locale – evidenzia – non riusciamo a trovare la quadra. Ringrazio l’amico Meruccio per il suo sacrificio. Al contempo do il benvenuto alla Pennino che si è spesa molto durante la campagna elettorale e credo sia anche la figura ideale in questo momento in cui il partito deve ritrovare la sua unità”.

    Il sindaco per il momento va cauto e non ufficializza nulla: “Per me Meruccio Polizzi è il mio assessore sino a che non ci sono altre situazioni che al momento non mi risultano”. Posizione in segno di rispetto nei confronti di un assessore che di fatto ancora non ha formalmente rimesso il mandato. La Pennino però già parla da assessore in pectore: “Voglio precisare – esordisce – che la mia nomina non è frutto di alcun malumore ma solo della scelta del partito di voler guardare con forza alla società civile e al rinnovamento”.

    La 40enne è nota per il suo impegno nel campo dell’autismo e fondatrice dell’associazione “Parlautismo”. Non a caso prenderà proprio le deleghe di Polizzi e dunque non vi sarà alcun cambiamento rispetto a quanto già stabilito dal primo cittadino: per lei Sanità, Servizi sociali, Pari opportunità e Agricoltura. Sotto questo aspetto ha già le idee chiare: “Rafforzare le politiche dei Servizi sociali – i primi impegni – e salvaguardare l’ospedale Civico della città che è un riferimento per un enorme comprensorio oramai”.

    Da considerare che la Pennino è la seconda palermitana che viene “calata” su Partinico. Prima di lei anche Patrizio Lodato, segretario provinciale di Popolari e autonomisti-Idea Sicilia, designato assessore con deleghe all’Urbanistica, Lavori pubblici, Verde e Servizi cimiteriali. Segno che evidentemente un pò tutta la coalizione è ancora in cerca di una stabilità. Senza parlare poi dei conflitti sorti per l’elezione del presidente del consiglio: ci sono volute due sedute per designare Silvana Italiano ma comunque non si è riuscita a trovare tutta la sintesi della maggioranza.

    “Alla Pennino voglio fare il mio in bocca al lupo – commenta il consigliere di opposizione Gianlivio Provenzano -, dispiace che Forza Italia non sia stata in grado di esprimere un nome partinicese e che De Luca abbia ancora una volta  preferito affidarsi alle segreterie palermitane. Per il resto in questo momento è giusto che il sindaco inizi a lavorare e dimostri quello che sa fare”.

    1 Commento

    1. Conosco Rosy pennino da tanto tempo. Credo che sia una buona scelta e penso che, nel rispetto delle sue scelte politiche, svolgerà il suo impegno al meglio delle sue possibilità. Auguri Rosy. Pino Gagliano.

    Comments are closed.