Alcamo, ampliamento parcheggi a pagamento: avviato l’iter del bando, strisce blu ovunque

Il Comune avvia l’iter per l’affidamento dell’appalto per concessione del servizio di gestione parcheggi a pagamento senza custodia attraverso parcometri e ausiliari del traffico. Il dirigente della Direzione 1-Sviluppo economico e territoriale, Venerando Russo, ha incaricato il tecnico comunale Liborio Filippi in qualità di responsabile unico del procedimento per arrivare alla predisposizione degli atti per l’affidamento del servizio.

Dovrà essere messo a regime un nuovo sistema che tenga conto del recente “Piano” della viabilità pensato dall’amministrazione comunale che da qui a breve porterà in città la bellezza di quasi 1.500 parcheggi a pagamento. Da qualche tempo sono cominciati i primi lavori di delimitazione degli stalli in varie stradei e piazze. Solo nelle principali piazze Bagolino e della Repubblica (nella foto) sorgeranno qualcosa come ben 500 stalli a pagamento all’incirca.

Il bando di gara dovrebbe prevedere, a base d’asta, per un’ora di sosta la corresponsione del ticket pari a un euro, per 30 minuti 50 centesimi, e sempre 50 centesimi l’ora per il parcheggio interrato. Sotto questo aspetto però si spera che il ticket, che attualmente è fissato a 60 centesimi l’ora, possa scendere: una speranza riposta per l’appunto nell’appalto che prevederà come opzione migliorativa proprio quella di abbassare i costi orari dello stallo.

Sulla base della “ricognizione e riordino relativi all’istituzione delle aree di parcheggio e sosta a pagamento nel territorio comunale” già approvato con relativa delibera di giunta in pratica viene in buona parte applicato un nuovo assetto della viabilità, in realtà in buona parte elaborato e pensato dagli uffici già qualche anno fa ma rimasto inapplicato, e ulteriormente implementato dopo un confronto con il comando di polizia municipale. Attualmente sono attivi soltanto 255 stalli a pagamento, che si trovano solo tra corso VI Aprile e qualche arteria limitrofa e con il nuovo piano si passerà a ben 1.479 strisce blu, di cui 1.279 nel centro urbano e altre 200 ad Alcamo marina.

La città è stata idealmente suddivisa in 5 aree. Il centro storico rientra nell’Area 1 che è quella attualmente in vigore e che comprende per l’appunto 255 posti auto a pagamento dislocati tra corso VI Aprile e le vie Barone di San Giuseppe, Rossotti, Amendola, Veneto e Francesco Crispi, e corso San Francesco di Paola. C’è poi l’Area 2 che si sviluppa tra viale Italia e corso dei Mille; l’Area 3 invece conta la carreggiata nord lato sinistro di viale Europa e la carreggiata sud, sempre lato sinistro;

altri stalli sono previsti nell’Area 4 in via Madonna del Riposo lato est, dall’intersezione di viale Europa sino all’intersezione con il piano santa Marina, e piazza della Repubblica; infine l’Area 5 comprende il parcheggio interrato e il parcheggio a raso di piazza Bagolino.

 


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


© 2014-2018 PartinicoLive.it

Testata giornalistica online iscritta al Registro del Tribunale di Palermo | Iscrizione n° 11/2018 del 24/05/2018

Direttore responsabile: Michele Giuliano | Editore: File News Srls - P. IVA 06657080823 - R.O.C. 31888