Partinico, moschea abusiva: incontro della comunità islamica con il sindaco. Intanto si prega in strada

Nessun cambio di destinazione d’uso per il magazzino di via Terranova a Partinico che per anni è stato sede della moschea. Per ragioni tecnico-burocratico non si potrà fare alcun adeguamento e qui la moschea non potrà riaprire più dopo l’ordinanza degli uffici comunali che hanno sollecitato il ripristino dei luoghi.

Provvedimento nato a seguito di un accertamento della polizia municipale che ha appurato come all’interno dell’immobile fosse stata realizzata una moschea senza alcuna autorizzazione.

La comunità marocchina ha avuto un primo incontro con il sindaco Maurizio De Luca: “E’ stato disponibile e comprensivo – evidenziano -, tra le ipotesi al vaglio quella di poter avere un immobile confiscato alla mafia dove poter realizzare la moschea”. Nei prossimi giorni è stato fissato un altro incontro per fare il punto della situazione. Nel frattempo la comunità islamica prega in strada, nell’area antistante all’oramai dismessa moschea.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


© 2014-2018 PartinicoLive.it

Testata giornalistica online iscritta al Registro del Tribunale di Palermo | Iscrizione n° 11/2018 del 24/05/2018

Direttore responsabile: Michele Giuliano | Editore: File News Srls - P. IVA 06657080823 - R.O.C. 31888