Home ENTI LOCALI Balestrate, ancora mugugni in maggioranza: si “staccano” due consiglieri dal gruppo originario

    Balestrate, ancora mugugni in maggioranza: si “staccano” due consiglieri dal gruppo originario

    132
    0
    CONDIVIDI

    Nasce a Balestrate un nuovo gruppo consiliare interno alla stessa maggioranza e la tenuta della coalizione a sostegno del governo cittadino comincia sempre più a scricchiolare. La recente nomina della nuova giunta, arrivata al culmine di una lunga crisi durata oltre un mese in seguito alle iniziali dimissioni dell’allora assessore Antonio Bosco, non sembra aver fatto contenti in molti.

    E così, dopo la presa di distanza della consigliera e non riconfermata assessore Piera Chiarenza, e il recente colpo di scena del rifiuto della vicepresidenza del consiglio da parte di Rosario Vitale, altri due consiglieri sembra che si siano messi sul sentiero di guerra. Si tratta di Mimmo Cavataio e Pietro Taormina che hanno deciso di distaccarsi dal gruppo di maggioranza “SìAmo Balestrate”, dove erano stati eletti, per costituire un nuovo gruppo denominato “Per Balestrate”.

    “Restiamo a sostegno della maggioranza – hanno evidenziato – purchè si continui sulla linea del programma elettorale”. Ad essere stato poi chiesto più coinvolgimento al sindaco Vito Rizzo nelle sue scelte ed in qualche modo è stato confermato che effettivamente all’interno della maggioranza esistono delle evidenti divergenze. Una cosa è certa: con Cavataio, Taormina e Vitale in posizione critica all’interno della coalizione la maggioranza di fatto non ha più i numeri in un’aula composta da 12 consiglieri comunali in tutto.

    I tre “battitori liberi” potranno far pendere l’ago della bilancia a favore di una sempre più agguerrita opposizione che già più volte ha messo in difficoltà la traballante maggioranza. Dunque il sindaco avrà il compito di volta in volta di doversi cercare i numeri e convincere quindi l’intera coalizione.

    Il primo cittadino, però, non sembra essere preoccupato: “Quello costituito – precisa – è un gruppo all’interno della maggioranza che è rappresentato in giunta. La pluralità di voci, il dialogo ed il confronto sono il sale della democrazia. Ci siamo posti tanti obiettivi in seno maggioranza a cui stiamo lavorando senza sosta: tanti finanziamenti per opere pubbliche , grazie alle risorse europee a cui stiamo attingendo a piene mani; attivazione di servizi necessari per la nostra comunità. Il tempo darà le giuste risposte”.