Home ENTI LOCALI Partinico, sindaco a tutto campo su dissesto e futuro: non smentisce azzeramento...

    Partinico, sindaco a tutto campo su dissesto e futuro: non smentisce azzeramento di giunta (VIDEO)

    165
    0
    CONDIVIDI

    Dissesto inevitabile, vertici del Comune da cambiare, mal di pancia interni alla maggioranza, a serio rischio asili e casa di riposo. E’ un sindaco di Partinico a 360 gradi quello che stamattina ha parlato in conferenza stampa  al Palazzo dei Carmelitani. Al fianco di tutti e 5 i suoi assessori e con il presidente del consiglio ha voluto toccare tutti i tasti.

    Partendo dell’appena dichiarato dissesto finanziario del Comune, respingendo al mittente le accuse per cui questa amministrazione se ne sarebbe lavata le mani non provando un piano di risanamento attraverso un pre-dissesto che era stato dichiarato nella passata legislatura. Il primo cittadino ha però evidenziato che quel risanamento in realtà era solo “farlocco”.

    Accorato il discorso di De Luca il quale non ha nascosto le difficoltà incontrate in questi primi 3 mesi e mezzo di governo specie con i vari vertici apicali che governano i Settori dei vari uffici comunali. Tutti uomini della passata amministrazione targata dal sindaco Salvo Lo Biundo il cui ruolo è stato prorogato sino a fine novembre. Pare che abbiano oramai i giorni contati e lo stesso sindaco preannuncia che i cambiamenti ci saranno.

    Vuole una squadra non solo di burocrati competenti ma anche di amministratori che al suo fianco remino tutti dalla stessa parte. Anche perchè De Luca sostiene che oramai c’è pochissimo tempo: presto arriveranno gli ispettori del ministero delle Finanze e bisognerà avere una visione unitaria di quello che sarà il futuro della città anche sul piano politico. Insomma, per il sindaco ognuno deve fare la sua parte e non può essere alcuna “alchimia”, come la definisce lui stesso.

    Non smentisce oltretutto che a breve possa esserci un cambiamento anche di formazione politica, come si va ventilando da più parti oramai da qualche tempo. Si parla di possibile azzeramento di giunta.

    Un  altro capitolo è stato quello relativo al futuro dei servizi a domanda individuale, quindi parliamo di refezione, asili nido e casa di riposo. Il primo cittadino ha promesso il massimo impegno per il loro mantenimento ma nessuna garanzia, ammettendo che su questo fronte ci sono tante difficoltà di tipo finanziario.

    GUARDA L’INTERVENTO DEL SINDACO