Home POLITICA Terrasini, l’addio annunciato della consigliera Deak al M5S: “Imbarazzanti, mi hanno lasciato...

    Terrasini, l’addio annunciato della consigliera Deak al M5S: “Imbarazzanti, mi hanno lasciato sola”

    734
    1
    CONDIVIDI

    Un addio annunciato. La consigliera comunale di Terrasini Eva Deak esce definitivamente dal Movimento 5 Stelle, dove a dire il vero già da mesi aveva un piede e mezzo fuori. Ieri sera ha dato l’ufficialità della decisione nel corso del consiglio comunale dichiarandosi un’indipendente e rimanendo sempre dietro gli scranni dell’opposizione all’attuale governo cittadino del sindaco Giosuè Maniaci. Già alla vigilia delle elezioni nazionali la Deak aveva espresso la sua presa di distanza dal leader pentastellato Luigi Di Maio, poi divenuto vicepremier, non riconoscendosi nelle sue posizioni:

    “Non ho votato per il M5S” ammette senza problemi Eva Deak. Da allora ad oggi nulla è cambiato: e se da una parte la consigliera si sarebbe aspettata probabilmente che qualcuno l’avrebbe cercata è rimasta profondamente delusa. “Siamo carne da macello, lasciata al proprio destino – afferma -. Nessuno mi ha mai cercata, neanche nei momenti difficili”.

    Il riferimento è alla lunga e difficile battaglia che ancora oggi la consigliera sta portando avanti per fermare l’iter autorizzativo per la realizzazione in paese di un centro di compostaggio. Nel suo recente esposto alla procura la consigliera ha parlato di pressioni e minacce nei suoi confronti: “Chi mi sono trovata accanto? Nessuno del Movimento 5 Stelle – precisa – ma cittadini ed esponenti politici di altri partiti”. Eva Deak, 43 anni, di origini rumene, praticamente è stata a Terrasini tra le fondatrici del Movimento 5 Stelle a Terrasini.

    Nella tornata elettorale del 2016 in paese si candidò non solo al consiglio ma soprattutto a sindaco: riuscì a sbarcare in aula, non ce la fece invece contro l’attuale armata politica del sindaco Maniaci nel riuscire a imporsi come prima cittadina. Per tutta la campagna elettorale invocò il “voto libero” ai terrasinesi. Il suo addio al Movimento è legato anche e soprattutto agli ideali politici: “Non mi riconosco più, sono stufa di questa propaganda – ammette -. E’ inutile, questo non è il Movimento 5 Stelle a cui anni fa aderì con entusiasmo. Si è del tutto snaturato, a partire dall’alleanza con la Lega che è davvero imbarazzante”.

    Sul suo futuro Eva deak sembra avere le idee chiare anche se ammette che in politica non si può mai dire nulla: “Non ho intenzione di ricandidarmi alle prossime elezioni amministrative – conclude -. Voglio ritirarmi a vita privata. Altre fazioni politiche? Posso assicurare che in questo momento non guardo con interesse a nessuno”.

    1 Commento

    1. Dispiace ma è la conclusione di comportamenti decisi e attuati senza un confronto con attivisti locali portando alla formazione di correnti interne portando a questo risultato veramente inefficace e mostrando negligenza nella gestione del ruolo di portavoce. Coerenza vorrebbe che rinunciasse alla carica istituzionale per onestà intellettuale.

    Comments are closed.