Home POLITICA Partinico, al via i tavoli politici per superare la crisi amministrativa: strada...

    Partinico, al via i tavoli politici per superare la crisi amministrativa: strada in netta salita

    963
    0
    CONDIVIDI

    Da oggi comincia ufficialmente il balletto degli incontri politici, più o meno ufficiali, per ricomporre il governo cittadino dopo l’azzeramento della giunta stabilito dal sindaco Maurizio De Luca (nella foto) in seguito ad una lunga crisi politico-amministrativa. L’impressione è che il primo cittadino difficilmente riuscirà a riavere una larga maggioranza come quella che lo avrebbe dovuto appoggiare almeno sulla carta salvo rivelarsi sin da subito un’armata brancaleone (17 consiglieri su 24).

    De Luca anzitutto ha detto ufficialmente che non ha in alcun modo intenzione di allargare la coalizione: quindi si continuerà a ricercare all’interno della stessa coalizione di centrodestra da cui alle scorse elezioni sono stati eletti nelle varie liste 14 consiglieri. Ma ricomporre anche questo stesso scacchiere non sarà per nulla facile. Anzitutto perchè dei 14 faceva parte Giuseppe Barbici, oggi esponente della Lega, che appena qualche giorno fa ha annunciato la sua presa di distanza dalla maggioranza accusando il sindaco di aver fatto una serie di pasticci politico-amministrativi.

    Difficilmente quindi potrà essere anche lui recuperabile. Schieramento che quindi in questo modo si assottiglia pericolosamente a 13, sempre che il primo cittadino riesca a convincere i tanti altri mal di pancia. Malumori che sono anche figli delle scelte degli assessori fatte all’insediamento nel giugno scorso, dito puntato soprattutto sulle figure dei palermitani Rosi Pennino di Forza Italia e Patrizio Lodato di Popolari e autonomisti-Idea Sicilia.

    Questione sollevata ieri pomeriggio proprio da uno dei consiglieri di maggioranza, Renzo Di Trapani di AreaDem: “Chiediamo al sindaco di riferire subito al consiglio i motivi di questo azzeramento – ha evidenziato -. Ma soprattutto di ricostituire una squadra di governo fatta da uomini e donne che non siano dipendenti da forze politiche e che abbiano competenze. Il primo cittadino si tolga la cappa palermitana da dosso”.

    Forza Italia promuove però l’uscente assessore Rosi Pennino: “Mi auguro che l’eccellente operato di Rosi Pennino possa essere riconosciuto – commenta il coordinatore provinciale Luigi Vallone – e il frutto del suo impegno raccolto dalla giunta che si insedierà nei prossimi giorni”.

    var url70658 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=439&evid=70658”;
    var snippet70658 = httpGetSync(url70658);
    document.write(snippet70658);

    LEAVE A REPLY

    Per favore inserisci il tuo indirizzo email qui
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.