Home CRONACA Alcamo, al Comune spunta un caso di presunta corruzione nell’ufficio abusivismo

    Alcamo, al Comune spunta un caso di presunta corruzione nell’ufficio abusivismo

    1511
    0
    CONDIVIDI

    Spunta un caso di presunta corruzione all’interno degli uffici comunali di Alcamo. A rilevarlo il Piano triennale di prevenzione della corruzione che ha subito fatto scattare le contromisure sul dipendente potenzialmente “infedele”. Nel mirino è finito un dipendente dell’ufficio Abusivismo il cui nome è finito nell’inchiesta attualmente in corso di sviluppo riguardante l’operazione “Palude” che ha portato all’arresto eccellente dell’alcamese Giuseppe Pirrello, ex capo del genio civile di Trapani.

    “Sulla base di notizie di stampa – si legge nella relazione annuale del responsabile della prevenzione della corruzione del Comune, Vito Bonanno -, si è interloquito con la Procura della Repubblica e risulta attivato dall’Ufficio procedimenti disciplinari un procedimento disciplinare ancora in corso”.

    Il soggetto in questione, secondo quanto trapelato, avrebbe tentato di sistemare una pratica riguardante un immobile non sanabile per conto dell’agenzia del figlio di Giuseppe Pirrello in cambio di altri favori. Un episodio che è stato rilevato nel corso delle intercettazioni dai finanzieri che hanno portato avanti l’indagine con l’avallo della Procura.

    Ad essere scattata la rotazione di personale con il presunte dipendente infedele trasferito in un altro ufficio, ora relegato a fare certificati e dunque con nessuna attinenza rispetto alla responsabilità e ai compiti che aveva precedentemente. Ritornando alla relazione del responsabile dell’Anticorruzione, in cui si fa il punto di provvedimenti emanati nel 2018, emergono ben 15 procedimenti disciplinari di cui 14 conclusi.

    Inoltre sono stati conclusi anche altri 3 procedimenti che erano stati avviati nel 2017. I provvedimenti conclusivi di procedimenti disciplinari risultano quindi 17 in tutto, di cui 6 archiviazioni. Le 11 sanzioni irrogate sono state una censura, tre multe, altre 5 sospensioni fino a 10 giorni, una sospensione oltre 10 giorni e anche un licenziamento con preavviso.

    var url73039 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=439&evid=73039”;
    var snippet73039 = httpGetSync(url73039);
    document.write(snippet73039);