Home ENTI LOCALI Alcamo, nuovo contratto decentrato: per i comunali fine delle indennità a pioggia

    Alcamo, nuovo contratto decentrato: per i comunali fine delle indennità a pioggia

    607
    0
    CONDIVIDI

    Niente più soldi a pioggia per i dipendenti comunali di Alcamo. Firmato da Comune, Rsu e sindacati il nuovo contratto decentrato integrativo per il personale non dirigenziale, quindi solo per dipendenti e contrattisti che sono all’incirca 550 unità. Arrivano più soldi per chi, come i vigili urbani, effettua servizio esterni con tutti i disagi del caso, per chi raggiunge degli obiettivi  concreti e certificati, per chi garantisce un servizio standard ottimale senza interruzioni.

    La “torta” da spartire del Fondo risorse decentrate per questo 2019, in termini di incentivi e varie indennità, ammonta a 1,1 milioni di euro a cui verranno aggiunte altre somme derivanti dagli introiti. Anzitutto si disciplina una parità assoluta di trattamento tra dipendenti e contrattisti: chi prossimamente verrà stabilizzato avrà riconosciuto il servizio svolto nei decenni per conto del Comune in termini di anzianità con possibilità di progressioni verticali che poi sfociano in un aumento dello stipendio base con i vari scatti dovuti.

    Tante le novità introdotte per il personale della polizia municipale: anzitutto un’indennità di 4 euro giornaliere per chi svolge servizio esterno in misura pari o superiore a 4 ore e mezza ogni 6; inoltre spetterà una quota delle sanzioni al codice della strada a chi prenderà parte a specifici progetti extra rispetto alle funzioni di base che attengono al comando. Arriva anche la flessibilità in entrata e uscita dal Comune, con possibilità per il dipendente di posticipare o anticipare l’ingresso in servizio.

    Inoltre in questo 2019 sarà introdotto in via sperimentale il telelavoro, quindi i dipendenti sulla base di specifiche esigenze potranno anche svolgere mansioni di tipo amministrativo anche da casa collegati alla piattaforma web del Comune. “Nessuna distribuzione a pioggia dei fondi – sottolinea Bonanno – ed è questa la logica della firma del contratto decentrato a inizio anno”.

    “Siamo contenti che questo lavoro sia stato condiviso da tutti – sottolinea il sindaco Domenico Surdi – e questo conferma l’ottimo rapporto con il personale. Ultimamente non c’è stato alcun ricorso al giudice del lavoro, a riprova della serenità dei rapporti”. Il fiore all’occhiello del contratto sottoscritto, secondo la Cisl Fp, è l’introduzione di meccanismi meritocratici per la valutazione della performance, legate al miglioramento dei servizi ai cittadini.

    “Il nostro obiettivo – evidenzia il segretario generale aggiunto della Cisl Fp Palermo-Trapani Marco Corrao – è quello di rendere la pubblica amministrazione un punto di riferimento per la collettività”.

    var url72916 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=439&evid=72916”;
    var snippet72916 = httpGetSync(url72916);
    document.write(snippet72916);