Home PRIMO PIANO Partinico e Balestrate, acqua torna potabile nelle contrade: acqua della diga Jato,...

    Partinico e Balestrate, acqua torna potabile nelle contrade: acqua della diga Jato, analisi ok

    258
    0
    CONDIVIDI

    Torna potabile l’acqua in alcune zone più periferiche di Balestrate e Partinico dove dallo scorso 29 ottobre vigeva il divieto di consumo umano. L’Asp di Palermo e l’Amap, la società che gestisce l’erogazione idrica nei due paesi, hanno attestato con le loro analisi di laboratorio la potabilità dell’acqua. Per l’esattezza sono stati effettuati tre rapporti di prova tra la fine del dicembre scorso e i primi giorni di queste mese di febbraio che hanno dato esito negativo rispetto alla possibile presenza di agenti inquinanti dell’acqua proveniente dalla diga Jato e che serve le varie contrade.

    “I dati analitici dei rapporti di prova, relativi ai prelievi del 14 e 24 dicembre scorsi, – scrive il responsabile del servizio Approvvigionamento e distribuzione idrica dell’Amap, l’ingegnere Giovanni Tuvè – provata la conformità dei requisiti dell’acqua erogata”. La stessa Amap sostiene che le criticità riscontrate a ottobre sono state superate per effetto di una serie di manutenzioni ordinarie e straordinarie sul potabilizzatore Cicala che eroga l’acqua proveniente dall’invaso Poma.

    “A seguito delle note di Asp e Amap – precisa il sindaco di Balestrate Vito Rizzo – ho emanato ordinanza di revoca del precedente provvedimento del 20 ottobre, ripristinando quindi la potabilità”. Le analisi su torbidità, colore, disinfettante residuo, batteri, escherichia coli, enterococchi, conduttività e ph sono rientrate all’interno degli standard minimi accettabili. Per effetto quindi di tali analisi torna potabile l’acqua delle contrade Cicala e Cannizzaro di Partinico e delle contrade Passarello, Velez, Piano Milano, Rocca, Piano Tresca e Carrubella di Balestrate.

    C’è da dire che questa non è stata la prima volta che tra Partinico e Balestrate l’acqua viene bollata come non potabile. A Partinico da anni il problema si verifica a macchia di leopardo in buona parte del centro storico dove si susseguono senza soluzione di continuità le ordinanze di divieto di potabilità. Ancora peggio è andata a Balestrate dove per quasi due anni e mezzo filati, ad eccezione di brevi periodi, in tutto il paese l’acqua è stata dichiarata non potabile e per infiltrazioni di sabbia e più recentemente per la presenza di coliformi totali.

    Nonostante il ripristino della potabilità il consigliere comunale di Balestrate, Rosario Vitale, continua ad esternare più di una perplessità sulla qualità dell’acqua: “Tanta gente ancora oggi lamenta la torbidità dell’acqua erogata – sostiene -. Chiederò al prossimo consiglio di sollecitare interventi mirati all’ente gestore”.

    var url72709 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=439&evid=72709”;
    var snippet72709 = httpGetSync(url72709);
    document.write(snippet72709);

    LEAVE A REPLY

    Per favore inserisci il tuo indirizzo email qui
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.