Home SPORT Palermo, una vittoria per allontanare le insidie

    Palermo, una vittoria per allontanare le insidie

    253
    0
    CONDIVIDI
    tifosi palermo

    Pausa nazionali anche per la Serie B, che riprenderà il suo percorso con la 28° giornata il prossimo 30 marzo. Inizierà una fase incandescente del campionato cadetto, visto che sia per la lotta alla promozione che per quella per evitare di retrocedere, ci sono molte squadre in pochi punti.

    Il Palermo di Roberto Stellone cerca la sua strada per cercare di staccarsi dal gruppetto agguerrito di squadre che mirano alla promozione diretta senza passaggio per i playoff. La priorità al momento è quella di invertire la tendenza negativa riscontrata contro le piccole nel girone di ritorno. Il Palermo ha bisogno di capitalizzare al massimo le gare contro le squadre minori in quanto sa per esperienza quanto possa essere difficile agguantare la promozione tramite gli spareggi, soprattutto dopo l’esperienza traumatica contro il Frosinone.

    Per questo motivo, i siciliani faranno di tutto per cercare di agguantare la promozione diretta, cercando anche di mettere le mani sul trofeo della Serie B: in questo momento, il Brescia è soltanto un punto più avanti.

    La prossima partita prevede, per gli uomini di Stellone, una trasferta abbastanza impegnativa sul campo del Cosenza. Dopo un inizio un po’ traballante, la squadra allenata da Piero Braglia ha trovato un buon ritmo, conquistando 34 punti e ponendosi, in questo momento, in buona posizione, nonostante non sia completamente fuori dalla lotta per non retrocedere. Nelle ultime cinque partite in casa, i calabresi hanno vinto 3 partite e pareggiata una, perdendo soltanto contro la capolista Brescia nell’ultimo turno di campionato, tra l’altro partendo da un 2-0 di vantaggio nel primo tempo. Tutto ciò fa pensare come l’impegno del Palermo sarà sicuramente ostico: in trasferta, però, i rosanero vantano il miglior record della Serie B, con 22 punti conquistati, frutto di 6 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte.

    All’andata il Palermo riuscì a vincere la partita grazie a un gol di Puscas al 90’. Il primo vantaggio rosanero, firmato da Salvi, era stato infatti pareggiato da Baclet. Per trovare un precedente più dotato oppure sul campo del Cosenza, bisogna addirittura arrivare alla Serie B del 2002-2003, quando il Palermo vinse per 2-1. Era il 5 novembre 2002, un’altra epoca calcistica: sembra sia passato un secolo.

    Una vittoria al San Vito sarebbe di fondamentale importanza per il Palermo: i rosanero devono cercare di non restare imbottigliati nelle sabbie mobili di una lotta che accomuna molte squadre come evidenziano le quote promozione sulla Serie B proposte da Sports Bwin. Sotto al Palermo, infatti, sono agguerritissime Verona, Lecce e Pescara, rispettivamente a 46 e 45 punti (le ultime due), mentre il Benevento è a 43. Gli scaligeri e gli abruzzesi (al momento favoriti assoluti dei bookmakers) hanno, però, una partita in più. Parliamo, dunque, di ben 5 squadre, dalla seconda alla sesta, in soli 6 punti. Un passo falso potrebbe vanificare quanto di buono fatto finora, mentre mettere qualche mattoncino in più sarebbe sicuramente un buon viatico verso un finale di stagione con poche ansie. Ma è ancora lunga, molto lunga.

    var url76586 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=439&evid=76586”;
    var snippet76586 = httpGetSync(url76586);
    document.write(snippet76586);