Home CRONACA Partinico, ai domiciliari dopo operazione al narcotraffico: Gip revoca gli arresti

Partinico, ai domiciliari dopo operazione al narcotraffico: Gip revoca gli arresti

5580
0

Revocato l’arresto del partinicese Salvatore De Simone (nella foto), 35 anni, finito ai domiciliari dal 4 aprile scorso nell’ambito dell’operazione “Capricornus” di contrasto al narcotraffico con epicentro a Catania. Il Gip Giancarlo Cascino ha accolto l’istanza di scarcerazione che era stata presentata dal legale di De Simone, l’avvocato Salvatore Romeo, che aveva avanzato una serie di contestazioni in merito all’ordinanza cautelare che fu emessa dalla Procura catanese.

Il giudice per le indagini preliminari ha scritto nel dispositivo di annullamento dei domiciliari che “sono venuti meno i presupposti di concretezza e attualità delle esigenze cautelari”. Oltretutto era stato lo stesso pm titolare dell’indagine, Valentina Sincero, ad aver sostenuto che si erano “attenuate le esigenze cautelari”. L’avvocato Romeo ha puntato molto sul pronunciamento del tribunale delle libertà riguardo ad un altra persona arrestata in questa stessa operazione, Salvatore Minore, 35 anni di Cinisi, scarcerato lo scorso 25 aprile perchè a suo carico mancherebbero “gravi indizi di colpevolezza”.

L’avvocato di De Simone, allo stesso modo, ha evidenziato che l’unico riscontro investigativo a carico del suo assistito sarebbero le dichiarazioni di un solo soggetto: “Si è limitato – ha evidenziato il legale – a riconoscere De Simone in una fotografia, pur senza ricordarne il nome. Non vi sono altri elementi che possano supportare le inverosimili dichiarazioni di questo soggetto che oltretutto è sconosciuto al mio assistito”.

Dalle accuse che furono mosse dalla Procura era emerso che De Simone avrebbe avuto un ruolo di primo piano nella provincia palermitana all’interno di questa organizzazione dedita allo spaccio di stupefacenti: “Il mio assistito è una persona incensurata – aggiunge l’avvocato Romeo -, circostanza che smentisce quanto riportato nell’ordinanza che dispone la misura cautelare in cui si è fatto riferimento ad una spiccata capacità criminale”.
[smiling_video id=”81755″]

var url81755 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=439&evid=81755”;
var snippet81755 = httpGetSync(url81755);
document.write(snippet81755);

[/smiling_video]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui