Home POLITICA Partinico, polemica su consulente esterno al comune, la replica di Desire’ Giuliano...

Partinico, polemica su consulente esterno al comune, la replica di Desire’ Giuliano al consigliere Comito

2372
0

Sul caso consulente esterna , voluta dal commissario, e indicata dalla stessa governance di Palermo risponde la stessa Giuliano, citata dal consigliere Comito.

La Dottoressa Giuliano, figlia d’arte,siracusana d’origine , ma Palermitana d’adozione da ormai quasi un decennio, prima per percorsi formativi, poi per quelli professionali. Un curriculum di tutto rispetto come afferma lo
Stesso commissario Arena, ispettrice ambientale, ex assistente parlamentare, e progettista comunitaria, ma soprattutto consulente ed, esperta alla comunicazione.
Poi una pausa per la stessa Giuliano, dove per impegni personali ritorna nella sua città di origine, dove non viene meno il ruolo di rappresentanza, occupandosi di alcuni ruoli, tra cui la gestione delle partecipate.
La mia replica _scrive Desire’ Giuliano- non vuol essere motivo di polemica, ma solo di doveroso chiarimento nei confronti della territorialità e dei partenicesi, sulle osservazioni fatte dal consigliere Comito;
Io non faccio politica e non occorre puntarmi i riflettori per accaparrarmi qualche voto in più, come forse qualcun’altro ha pensato di fare.

La stessa Consulente, afferma che il consigliere Comito quel giorno, non era presente alla riunione, che probabilmente lo stesso si sarebbe mosso per carpire qualche notizia, in merito ai risvolti e alle intenzioni di operatività del commissario.

“ho trovato incredibile dover replicare alle contestazione mosse proprio dall’unico consigliere non presente al momento della presentazione interna al gruppo sulla mia persona,-continua la Giuliano- ed eventuale figura;
Il Comito, infatti, lo stesso giorno si presentò alla riunione, ma abbandono’ la stanza del commissario, dopo avere animatamente discusso, con gli stessi modi e Toni, che si usano con la tifoseria avversaria allo stadio, attaccando una figura istituzionale come il commissario che, oltre a stimarlo da ex colonnello, lo apprezzo operativamente in questa sua veste per capitanare le sorti di questo paese.”

La stessa Consulente continua e spiega chiarendo i passaggi fatti dallo stesso Comito, dove a sollevare la polemica sulla Nomina, punta il dito contro la scelta del commissario;

Mi lusinga il fatto che il Comito si sia disturbato a fare due righe sul mio conto, e su quelle del mio paese di provenienza, mi auguro che questa fatica la rivolga al comune di Partinico, visto che naufraga in acque agitate, dove per altro lo stesso Comito , capitanava nel carro dei vincitori al fianco di De Luca, ex sindaco dimessosi a solo un anno dall’inizio dal suo insediamento; magari lo stesso consigliere poteva usare toni di convincimento per cercare di mantenere in vita la macchina amministrativa, ed evitare il secondo commissariamento, oppure cercare di adempiere a ruoli analoghi ai miei, evitando il
Coinvolgimento di figure esterne, ma in tutta onestà mi chiedo… -continua Giuliano- perché il consigliere Comito non suggeriva le stesse osservazioni fatte al commissario, all’ex sindaco visto che l’ipotesi non era lontana già in tempi sospetti? e perché nel precedente anno lo stesso consigliere non metteva in campo le abilità recriminate operando in tal senso?

Riguardo la nomina resto su Palermo, non accetto l’incarico su Partinico, non permetto a nessuno di entrare nella vita privata , o indagare sulla vita altrui, fosse pure un commissario.

auguro buon lavoro a colei o colui che prenderà il mio posto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui