Home COMUNICATO STAMPA Emergenza incendi, la Prefettura attiva il C.C.S.

Emergenza incendi, la Prefettura attiva il C.C.S.

224
0

Il Prefetto di Palermo, acquisite aggiornate valutazioni dal Comandante Provinciale dei Vigili del fuoco, ha disposto in data odierna l’attivazione del Centro Coordinamento Soccorsi, già allertato nel pomeriggio del primo agosto a seguito di avviso del Dipartimento regionale della protezione civile per rischio incendi.
Il Centro Coordinamento Soccorsi sta monitorando l’evoluzione delle situazioni in atto connesse agli incendi che interessano dal primo pomeriggio in maniera diffusa questa provincia, coordinando gli interventi, con particolare riguardo alle situazioni che presentano particolari criticità, mediante la più tempestiva circolarità delle informazioni tra le componenti delle istituzioni e/o enti facenti parte del sistema territoriale di protezione civile.
Particolarmente coinvolti sono stati i territori dei comuni di Altavilla Milicia, Bagheria, Balestrate, Belmonte Mezzagno, Camporeale, Cerda, Misilmeri, Monreale, Palermo ( Oasi della Speranza e Via Messina Marina ), Partinico, Terrasini, Torretta, Trabia.
Sono state evacuate una ventina di abitazioni insistenti nel comune di Monreale ( San Martino delle Scale ) e 4 abitazioni del comune di Trabia. Gli interventi sono stati posti in essere in sinergia tra tutte le istituzioni coinvolte e con l’ausilio delle associazioni di volontariato.
Per domare le fiamme, alimentate da un forte vento, sono ancora impiegati:
– 130 unità dei Vigili del Fuoco e 35 mezzi;
– 81 unità del Corpo Forestale della Regione Siciliana;
– 50 unità dell’Arma dei Carabinieri ( 25 pattuglie);
– 30 unità della Polizia di Stato (15 pattuglie);
– 10 pattuglie della Polstrada;
– 1 Pattuglia della Guardia di Finanza;
– 1 autobotte e 2 unità messi a disposizione dalla Città Metropolitana;
– 7 autoambulanze del 118.
Sono stati allertati i presidi ospedalieri: G.F. Ingrassia, Policlinico per la camera iperbarica, l’ Azienda di Rilievo Nazionale ARNAS-CIVICO BENFRATELLI .
Non si registrano danni a persone.
Sono stati impiegati altresì, per il tramite della Protezione Civile Regionale, 7 associazioni per un totale di 28 uomini e 6 mezzi A.I.B.
Per il personale dei VV. F. perverranno rinforzi dalle province di Catania, Enna, Agrigento, Ragusa e Trapani e, per il tramite del Centro Operativo Nazionale dei VV. F., dalle regioni Calabria e Campania.
E’ stato chiesto per la prima mattinata di domani, l’intervento di mezzi aerei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui