Home ENTI LOCALI Alcamo, variazione bilancio ok: ancora scontri al Comune con i dirigenti sulla...

Alcamo, variazione bilancio ok: ancora scontri al Comune con i dirigenti sulla spesa

352
0

Arrivano dal Comune di Alcamo un altro milione e 600 mila euro in nuovi investimenti in opere pubbliche. Tutto ciò è frutto del’ultima manovra approvata in consiglio comunale che ha liberato queste altre risorse.

Nell’ambito di queste risorse all’incirca 500 mila euro saranno utilizzati per realizzare un ampliamento dell’attuale videosorveglianza: con questo intervento praticamente quasi tutto il centro urbano sarà coperto dagli occhi elettronici; ci sono poi altri 400 mila euro utilizzati per due scuole, tra cui la materna “Aporti” di viale Europa che ha avuto necessità di interventi strutturali; poi c’è un altro mezzo milione che sarà utilizzato per rimettere in sesto diverse strade malconce.

L’opposizione ha esternato più di un dubbio su vari aspetti: “I tempi di istruttoria della proposta – ha detto Giacomo Sucameli – di fatto impediscono ai consiglieri di poter dare un apporto costruttivo”. “Non condivido la destinazione di oltre 500 mila euro di risorse comunali – ha aggiunto dal suo canto il collega d’aula Saverio Messana – al progetto di completamento della videosorveglianza, sia perché su tali interventi esistono specifiche fonti di finanziamento nazionali ed europee sia perché la città manifesta altre priorità”.

Ad Alcamo, sempre con questa manovra, si torna a parlare di trasporto pubblico urbano: alcune risorse sono state reperite anche se si è dovuto affrontare l’ennesimo scontro con la dirigenza delle varie Direzioni che aveva dato il proprio parere negativo alla manovra.

In particolare contrario su tutti il dirigente della Direzione Servizi finanziari, Sebastiano Luppino: “I tagli proposti – aveva detto – intervengono su capitoli finalizzati ad assicurare l’ordinario funzionamento dell’ufficio tributi e di alcuni servizi sociali”.

L’amministrazione comunale, con cui da tempo vive una forte tensione proprio con Luppino, ha difeso a spada tratta la scelta ed alla fine la maggioranza ha votato l’emendamento necessario a spostare dei fondi verso il ripristino del trasporto urbano:

“L’emendamento proposto – ha ribattuto l’assessore al Bilancio Fabio Butera – riguarda riduzioni di spesa che impattano per lo 0,08 per cento sugli stanziamenti di spesa corrente ed è funzionale a realizzare uno degli obiettivi strategici dell’amministrazione inserito nel Dup già da due anni. In questo comune il rapporto politica-dirigenza non è impostato in modo corretto, in quanto in presenza dell’approvazione nel Dup dell’obiettivo di dare alla città un servizio strutturale di trasporto urbano i dirigenti avrebbero dovuto attivarsi per individuare le risorse”.

“La gestione di competenza 2018 – ha aggiunto il sindaco Domenico Surdi – si è chiusa con economie di parte corrente per circa un milione di euro, cioè con risorse programmate dal consiglio e  non spese dai dirigenti per circa un milione di euro. Questo dato di per sé rende giustizia dell’immotivata difficoltà annualmente rappresentata per garantire l’equilibrio di bilancio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui