Home ENTI LOCALI Partinico, niente ferie ai dirigenti del Comune. Il commissario: “Al lavoro, richieste...

Partinico, niente ferie ai dirigenti del Comune. Il commissario: “Al lavoro, richieste respinte”

2585
1

E’ scattato il conto alla rovescia per il Comune di Partinico che ora entra nel cuore del problema e soprattutto è chiamato a prendere delle decisioni. Trenta giorni di tempo per rispondere alla commissione straordinaria di valutazione ed è proprio per questo che Rosario Arena ha deciso di bloccare ogni richiesta prolungata di ferie da parte dei responsabili di Settore.

Tutti dovranno restare ai loro posti di comando nei rispettivi uffici: “Siamo in una situazione di assoluta emergenza – afferma il commissario Agnese – e in questo momento si deve solo pensare a lavorare. Niente ferie prolungate quindi, sarà concesso solo qualche giorno prima e dopo Ferragosto ma nulla di più. Già ho respinto una richiesta di un dirigente che aveva avanzato 15 giorni di ferie. Di qui non si muove nessuno sino a che non si risolvono le emergenze più immediate”.

Gli uffici saranno chiamati adesso a valutare tutte le istanze creditorie e poi Arena dovrà decidere se aderire alla proposta che è stata avanzata dalla commissione straordinaria di valutazione, e cioè quella di accedere alla procedura semplice di liquidazione.

In buona sostanza, con questo metodo, il Comune potrebbe agganciare vari fondi nazionali appositamente costituiti per gli enti locali in dissesto pagando quindi i creditori attraverso delle transazioni. Un metodo ritenuto più veloce ed economico, dal momento che si basa su accordi fatti tra Comune e creditori che generalmente si chiude con un ribasso dal 20 al 30 per cento del debito in cambio di un’immediata liquidazione.

Infatti in caso di adesione dovrà essere fatto un contestuale impegno di mettere a disposizione della commissione straordinaria di liquidazione le risorse finanziarie necessarie, che per l’appunto può essere fatto attingendo dai fondi nazionali appositamente costituiti per gli enti locali dalle finanze disastrate.

“Verificherò con i responsabili di Settore se eventualmente perseguire questa o altre strade – afferma Arena -. Sarà oggetto di discussione già a partire dalla prossima settimana, ora si deve assolutamente correre”.

1 commento

  1. Agnese commissario straordinario ante sindachello De Luca ingegnere in pensione Arena ex tenente collonello della GdF in quiescenza dopo sindacatura De Luca è normale che la governance sia rimasta la stessa ? Squadra che vince non si cambia ma quando palesemente non è all’altezza urge cambiarla altrimenti a che serve un commissario straordinario ? incentivare le contravvenzioni farsi l’auto blu ? Meno protagonismo e più sudore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui