Home ENTI LOCALI Partinico, chiesta la “testa” della presidente del consiglio: documento con 18 firme....

Partinico, chiesta la “testa” della presidente del consiglio: documento con 18 firme. Lei: “Non mi dimetto”

2548
0

E’ stato presentato e sottoscritto un durissimo documento da 18 consiglieri comunali a Partinico in cui si chiedono le dimissioni del presidente del consiglio Silvana Italiano, accusata di non rappresentare più l’assise. Dito puntato su di lei per aver “spalleggiato” sino ad oggi il commissario nella sua attività, anche quando lo stesso Arena non ha risparmiato critiche aspre nei confronti del civico consesso.

“La invitiamo a rimettere il mandato – si legge nella nota sottoscritta dai 18 consiglieri – risparmiando a noi e a lei ulteriori mortificazioni cha aumenterebbe soltanto uno spettacolo diventato oramai indecoroso. Riteniamo infatti che il delicato momento politico che stiamo attraversando necessiti di figure con maggiore esperienza politica al fine di superare questa difficile situazione”.

“Il suo continuo atteggiamento di subalternità al commissario straordinario – rincara la dose il consigliere Toti Comito riferendosi alla presidente – inasprisce il dibattito democratico, mortifica il ruolo dei consiglieri, calpesta le prerogative dell’intera assise, compromette le funzioni di indirizzo e controllo del consiglio comunale”.

La presidente dell’assise tiene duro e non si dimette: “Oramai si vive in un clima di terrore dove molti consiglieri comunali si sentono autorizzati a dire quel che vogliono perchè si sentono già in campagna elettorale. La mia collaborazione con il commissario è sui temi importanti a favore della città e anche a garanzia del consiglio. Se vogliono sfiduciarmi che lo facciano ma prima dicano quali sarebbero queste gravi omissioni nelle funzioni del mio ruolo. Una cosa è certa, non mi farò intimidire”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui