Home AMBIENTE Partinico, comincia a materializzarsi l’ennesima emergenza rifiuti: ancora bloccata raccolta umido (VIDEO)

Partinico, comincia a materializzarsi l’ennesima emergenza rifiuti: ancora bloccata raccolta umido (VIDEO)

1220
0

Ancora problemi a Partinico sul fronte dei rifiuti. Anche oggi ferma la raccolta della frazione umida: oramai da quasi una decina di giorni il servizio di raccolta porta a porta per questa specifica tipologia di rifiuto è stato sospeso. Questo perchè ancora il Comune è alla ricerca di una piattaforma dove poter scaricare.

Ieri sembrava che fosse vicino l’accordo con la ditta che gestisce un impianto a Termini Imerese ma ancora il Comune non ha formalizzato. “Si sta lavorando alacremente – afferma il commissario straordinario del Comune Rosario Arena – per trovare una soluzione, sicuramente l’attuale situazione è difficile. Cominciano anche a intravedersi i primi abbandoni di spazzatura”.

Difatti negli angoli di diverse strade del centro urbano si sono cominciate a formare le prime minidiscariche con sacchetti accatastati l’uno sopra l’altro in questa settimana di blocco del ritiro dell’umido. I problemi sono sorti in seguito alla saturazione della discarica di Bellolampo mentre le discariche in provincia di Catania, dove l’umido veniva spedito dopo in primo trattamento, hanno ritenuto i rifiuti inidonei per la “presenza di residuo organico superiore al 15 per cento”.

Proprio per questo la Rap, società che gestisce Bellolampo, si è arresa alla chiusura: qui ci sono oltre 30 mila tonnellate di rifiuti che vanno smaltiti e non c’è più spazio. Intanto questa mattina stessa la consigliera Giusi Di Capo ha proposta al commissario di raccogliere in via straordinaria l’umido lasciato davanti alle porte dei cittadini e abbandonato nelle varie strade della città per essere smaltito in discarica come se fosse indifferenziato in attesa di risolvere definitivamente il problema.

GUARDA L’INTERVENTO DELLA CONSIGLIERA GIUSI DI CAPO

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui