Home ENTI LOCALI Partinico, idea di due consiglieri: “Rinuncia ad emolumenti per salvare casa di...

Partinico, idea di due consiglieri: “Rinuncia ad emolumenti per salvare casa di riposo”

637
0

Questa mattina due consiglieri comunali di Partinico, Renzo Di Trapani (nella foto a destra) ed Emiliano Puleo (a sinistra), hanno presentato un emendamento al bilancio che sarà discusso proprio domani in consiglio comunale, in cui ci si impegna a rinunciare al gettone di presenza ed all’indennità del presidente sino alla fine della legislatura della prossima primavera 2020. Il ricavato, si stima attorno ai 80 mila euro, andrebbe utilizzato per evitare la chiusura della casa di riposo “Canonico Cataldo”.

L’annuncio della chiusura della struttura è stato già dato dal commissario straordinario del Comune, Rosario Arena, per via dell’impossibilità del mantenimento del servizio che ha un costo annuale di circa 400-500 mila euro l’anno: “Anche la politica – hanno evidenziato Di Trapani e Puleo – ha il dovere di fare la sua parte rinunciando alle somme spettanti che potrebbero essere utili alla prosecuzione del servizio della casa di riposo almeno fino all’insediamento della nuova amministrazione e del nuovo consiglio comunale”.

Per poter rendere esecutivo l’emendamento non sarà solo necessario l’approvazione in aula ma anche la contestuale firma sul modulo dell’atto di adesione che sarà distribuito agli esponenti del civico consesso: “Facciamo appello a colleghi consiglieri e presidente – aggiungono Di Trapani e Puleo – affinchè in questo momento di grande difficoltà si dia questo segnale che riteniamo importante”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui