Home CRONACA San Cipirello, piantagione di droga in una specie di serra “protetta”: blitz...

San Cipirello, piantagione di droga in una specie di serra “protetta”: blitz della polizia, due arresti

3106
0

Un terreno di piccole dimensioni, coperto da un telo quasi a sembrare una vera e propria serra. Tanto quanto bastava per nascondere tutto da qualche occhio indiscreto. Manovra che però non è servita a sviare le indagini della polizia di Partinico che ha scoperto cosa ci stava sotto questo bizzarro telo.

A campeggiare al calduccio, nel loro habitat perfetto, una trentina di alte e robuste piante di marijuana. Ad essere stati colti con le mani nel sacco Vincenzo Ferrara, 44 anni, e Giuseppe Ceffalia, 21 anni, rispettivamente di San Cipirello e San Giuseppe Jato. Erano loro due che accudivano le piante e le facevano crescere rigogliose in  un terreno nell’agro sancipirellese, in contrada Piraino.

Qui i poliziotti sono entrati in azione beccando i due mentre erano intenti ad estirpare le piante presenti nell’appezzamento di un’altezza compresa tra 30 centimetri ed un metro, con abbondanti infiorescenze, già pronte quindi per la raccolta e l’essiccazione. Per rendere il fondo sicuro da sguardi indiscreti era stata collocata, lungo il suo perimetro, una rete metallica a cui era stata apposta una copertura verde;

inoltre, vi era un piccolo casolare adibito a deposito, tenuto in condizioni fatiscenti, verosimilmente per simulare uno stato di abbandono dell’area e non suscitare sospetti sulle reali attività svolte al suo interno.

I due sono stati arrestati con l’accusa di produzione di sostanze stupefacenti, mentre il proprietario del terreno, un giovane di San Giuseppe Jato, assente  al momento dell’operazione, è stato successivamente denunciato all’Autorità Giudiziaria per lo stesso reato, nonché per furto di energia elettrica: gli agenti, infatti, da ulteriori controlli, hanno riscontrato la presenza di un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui