Home POLITICA Alcamo, clamoroso strappo nel M5S per un franco tiratore: si dimette la...

Alcamo, clamoroso strappo nel M5S per un franco tiratore: si dimette la consigliera Ferrara

1108
0

Clamoroso strappo all’interno del Movimento 5 Stelle di Alcamo: si è dimessa dal ruolo di consigliere comunale Annalisa Ferrara in aperta polemica con alcuni esponenti grillini componenti della II commissione consiliare di cui faceva parte.

I motivi sono legati alla mancata elezione a presidente della II commissione della stessa Ferrara che si era proposta per andare a ricoprire tale ruolo nella seduta dello scorso 23 dicembre. Elezione che si era resa necessaria in seguito alle dimissioni, a sua volta, della pentastellata Noemi Scibilia, per ragioni di lavoro che l’hanno portata fuori dalla Sicilia.

Uno dei due esponenti grillini della commissione non ha sicuramente votato per la Ferrara: alla fine infatti sono risultati due voti per la pentastellata ed una scheda bianca mentre tre voti sono andati alla collega dell’Udc Anna Allegro, la quale è stata quindi eletta. Un franco tiratore interno dai grillini che ha fatto venir fuori l’ennesimo malcontento, spingendo addirittura la Ferrara alle dimissioni.

LEGGI IL COMUNICATO INTEGRALE DI ANNALISA FERRARA

Con la presente Le comunico che ho provveduto a protocollare le mie dimissioni da consigliere comunale di Alcamo, di seguito riporto quanto contenuto nella lettera di dimissioni. “Ringrazio tutti i cittadini che mi hanno dato la grande occasione ed il privilegio di essere al servizio della mia città. È stato un onore ricoprire l’incarico conferitomi. Dopo una lunga e sofferta riflessione, ho maturato la decisione di dimettermi da consigliere comunale, scaturita dall’inspiegabile mancato sostegno di un componente del gruppo politico Movimento Cinque Stelle alla mia candidatura per l’elezione alla Presidenza della Seconda commissione consiliare bilancio. La mia disponibilità nel ricoprire tale ruolo costituiva la naturale prosecuzione di un lavoro di indirizzo e collaborazione già intrapreso dai due precedenti presidenti del mio gruppo politico, nonché il frutto dell’impegno e dell’esperienza maturata in questi anni. Il voto di astensione di un consigliere comunale del M5S, verificatosi durante la seduta della commissione consiliare del 23.12.2019, ha consentito la nomina di Presidente di commissione di un componente del gruppo politico UDC. Alla luce di quanto accaduto, è venuta meno la fiducia necessaria per continuare a svolgere il lavoro con serenità e per tale motivo ritengo che non ci siano più le condizioni per proseguire questo percorso. Ho sempre operato nella massima trasparenza e dimostrato lealtà al progetto politico per il quale sono stata eletta in Consiglio Comunale. In questi anni ho lavorato con passione, con grande impegno e responsabilità. Sono stata regolarmente presente in Consiglio Comunale ed in Seconda Commissione Bilancio, dando il mio contributo allo studio ed alla stesura di importanti regolamenti, tra cui: il regolamento per la destinazione e l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, il regolamento rateizzazioni dei tributi comunali, il regolamento di contabilità armonizzata, il regolamento del bilancio partecipato, di cui sono stata pure membro del gruppo di lavoro organizzativo. Inoltre, sono stata componente della commissione elettorale comunale. Ringrazio i colleghi consiglieri che mi hanno sostenuta e ai quali porgo un caloroso saluto. Auguro buon lavoro a chi mi sostituirà. Tengo a precisare che continuerò a seguire l’attività del Movimento Cinque Stelle e del meetup di Alcamo”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui