CRONACAVIDEO

Balestrate saluta il suo angelo, i funerali di Giuliana



Commozione mista a rabbia ai funerali di Giuliana Ballerino, la chiesa Madre di Balestrare non è riuscita ad accogliere la folla che poco prima delle 10.00 ha riempito piazza Rettore Evola. In centinaia hanno assisto alla Santa Messa officiata dall’arciprete del paese, Monsignor Sebastiano Gaglio, che durante l’omelia quasi non trovava le parole per commentare la morte di una ragazza di soli 22 anni. Ha invitato alla preghiera e al silenzio padre Gaglio, un silenzio rotto da lacrime e singhiozzi e dal lungo applauso all’uscita del feretro dalla Chiesa. Palloncini bianchi a forma di cuore sono stati fatti volare in cielo per Giuliana, petali di rose bianche sono stati invece gettati -anche da bambini- durante il corteo funebre, accompagnato dalle struggenti musiche della banda musicale Vincenzo Bellini. Le saracinesche delle attività commerciali erano chiuse, per due ore dalle 10.00 alle 12.00 l’amministrazione Milazzo ha proclamato il lutto cittadino. Al dolore della famiglia Ballerino ha partecipato un intero paese, soprattutto giovani, proprio come lo era Giuliana. Una vita spezzata sulla strada, la statale 187 ad Alcamo Marina, dopo un sabato sera trascorso con le amiche, probabilmente una notte qualunque, sicuramente una notte spietata che non ha lasciato scampo a Giuliana e che ha segnato per sempre le quattro ragazze che viaggiavano sulla stessa autovettura e che non hanno potuto far nulla per strappare la loro amica dalla morte. L’ennesima vittima della strada, l’ennesimo “angelo che ci guarda dal cielo” –come ha sottolineato Monsignor Gaglio. Giuliana Ballerino, frequentava la facoltà di Economia e Commercio all’università di Palermo, nel cassetto -come molti alla sua età-, tanti sogni… era una ragazza per bene, che amava la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.