CRONACA

Monreale, furti di energia elettrica, 2 arresti



I militari dell’Arma di Monreale, coadiuvati da tecnici E.N.E.L., hanno accertato che Giuseppe FARAONE classe 1964, sottraeva indebitamente energia elettrica al fine di alimentare la propria abitazione senza la presenza del contatore che ne registrasse gli effettivi consumi. FARAONE, sottoposto al rito direttissimo, dopo aver patteggiato, si è visto condannato a 6 mesi di reclusione e 450 euro di multa.



Nella serata di mercoledì scorso i Carabinieri della Stazione di Borgetto hanno tratto in arresto in flagranza di reato, con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica, I.s. 69enne residente a Borgetto. I militari operanti, intervenuti presso l’abitazione di sua proprietà, un villino ubicato nella contrada Nocella, hanno constatato che l’indagato, mettendo in pericolo la pubblica incolumità, aveva manomesso il contatore elettronico dell’abitazione tramite un allaccio abusivo alla rete pubblica, al fine di registrare un consumo di energia elettrica inferiore del 100% rispetto al dato reale, a danno della società erogatrice. L’area è stata rimessa in sicurezza da personale tecnico dell’Enel intervenuto sul posto. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo, fissato per la mattinata odierna presso il Tribunale di Palermo a seguito del quale dopo la convalida dell’arresto è stato condannato a 6 mesi di reclusione e 300 € di multa e rimesso in libertà.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button