POLITICA

Partinico, “Consiglio comunale” niente fondi per l’Ato

Un ingiustificato aumento dei costi” e la giunta comunale di Partinico decide di non approvare il piano finanziario 2014 trasmesso dall’Ato Rifiuti Palermo 1. Le somme infatti, non sarebbero supportate da idonea documentazione. La determinazione della tariffa –si legge nella delibera- “non risulterebbe commisurata al servizio effettivamente reso, svolto in maniera discontinua e approssimata, che ha determinato il permanere di uno stato di continua emergenza con conseguenti precarie condizioni igenico-sanitarie su tutto il territorio comunale”. “Aumentare a dismisura i costi di gestione –afferma il sindaco Salvo Lo Biundo- non è assolutamente accettabile. Abbiamo impugnato l’atto, dando mandato al segretario generale Vincenzo Pioppo di avviare ol procedimento legale per la tutela dei diritti e degli interessi sia del Comune che dei cittadini. Abbiamo inoltre –conclude il sindaco- dato mandato ai responsabili dei settori tributi, manutenzione e servizi ambientali di predisporre gli atti propedeutici all’approvazione del bilancio 2014, relativi alla Tari, facendo riferimento al piano finanziario approvato dal consiglio comunale nel 2013

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button