CRONACA

Rifiuti, l’ATO commissariato fino al prossimo gennaio



Bisognerà attendere il nuovo anno per sperare che qualcosa cambi nella gestione dei rifiuti nell’Isola, il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ha infatti firmato l’ordinanza che mantiene ancora in vita gli Ato, prorogando la gestione commissariale fino al 15 gennaio 2015. La data di scadenza era prevista per ieri ma evidentemente non ci sono ancora le condizioni in alcune province siciliane per far decollare le SRR e i relativi ARO. All’Ato rifiuti Palermo 1, che si occupa della gestione del servizio in dodici comuni, da Balestrate ad Isola delle Femmine, restano in carica il liquidatore Antonio Geraci che dovrà traghettare la società fino alla scadenza del prossimo anno, e i commissari straordinari Maurizio Norrito e Matteo Scilluffo, per loro la proroga è stata firmata fino al 7 ottobre, dopodichè la Regione deciderà se confermarli o sostituirli. Nulla di nuovo quindi sul fronte dei rifiuti nel nostro comprensorio, anzi i problemi sono sempre gli stessi: mancanza di liquidità, malcontento tra gli operai ed emergenze igenico-sanitarie. Tre le discariche a disposizione dei 12 comuni, quella di Siculiana nella quale conferiscono dieci paesi, Campobello di Mazzara che accoglie solo i rifiuti di Partinico e Mazzarà Sant’Andrea in cui deposita Terrasini. Località spesso non facili da raggiungere, dato i costi del carburante –che la società in liquidazione non sempre può affrontare- e le condizioni degli autocompattatori, alcuni dei quali inadeguati a percorrere tutti questi chilometri. Insomma, all’orizzonte con la nuova proroga firmata dal governatore Crocetta non si vede nulla di buono ed intanto i cittadini sono sempre più infuriati, soprattutto perché costretti a pagare bollette salate per un servizio inadeguato

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button