POLITICA

Rischio amianto, parte la campagna di prevenzione



Il Sindaco di Partinico informa la cittadinanza che, in ottemperanza alla legge regionale siciliana n°10/2014 avente ad oggetto “Norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall’amianto”, personale della Polizia Municipale ha accertato e dato corso agli adempimenti di competenza riguardo la presenza di amianto nei siti: 

  • Area lungo la cosiddetta stradella ESA tratto compreso tra la Via Bisaccia e la Via M.S.S. del Ponte
  • Area in prossimità della Torre Albachiara lato sx a circa 300 m dalla torre
  • Area in prossimità della strada provinciale n. 63 alla base del cavalcavia autostradale, al Km. 10+200, a valle del Santuario M.S.S.. del Ponte adiacente al torrente
  • Area in prossimità della strada provinciale n. 63 sul cavalcavia autostradale nel piazzale di sosta del bivio “Giambruno”
  • Area in prossimità della strada provinciale n. 63/bis al km 0+500 e 2+200, 6) Area lungo la strada provinciale n.2 al Km 0+800 e area in prossimità dell’innesto che conduce alla diga Jato,
  • Area lungo la strada comunale che conduce alla diga Jato e lungo tutta la strada che attraversa C/da Grassuri fino all’intersezione con la S.P. n. 81
  • Area lungo la strada provinciale n. 81 al km 0+200, 1+300 2+200, 2+800 e area in prossimità del bivio Valguarnera/Grisì
  • Area lungo la strada comunale Mottola /Cicala a circa 200 m dall’impianto di depurazione AMAP
  • Area lungo la strada provinciale n. 39 al Km. 4+600 in direzione Grisì
  • Area in prossimità del cavalcavia autostradale, in c/da Sirignano
  • Area lungo la strada provinciale n. 122 al km 3+300
  • Area in prossimità di Via Mulini a circa 200 ma sx da Via Beata Pina Suriano
  • Area in prossimità cavalcavia del torrente “Puddastri” (C/da Zucco)
  • Area lungo la strada vecchia di Valguarnera (prolungamento di via Magg. Guida) in C/da Tammì.


Per aggiornare la mappatura dei siti con presenza di amianto ogni cittadino può segnalare all’Ente Comune di Partinico ulteriori siti non presenti in elenco sopra indicato, nonché si rappresenta obbligo di comunicazione all’ARPA di Palermo come da scheda di auto notifica allegata alla presente resa ai sensi dell’art. 5 comma 3 L.R. 29.04.2014 n°10. Inoltre la cittadinanza è tenuta ad osservare quanto sancito dalla legge 257/1992, dalla legge regionale n°14/2012 , dalla legge regionale 10/2014 nonché dalla direttiva 87/217/CEE del Consiglio del 19.03.1987 è possibile scaricare il modulo per la segnalazione cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.