CRONACA

Duplice omicidio a Santa Ninfa



Giallo nel giallo nella vicenda dell’omicidio scoperto oggi nelle campagne di Santa Ninfa (Trapani), dove è stato ucciso il pastore Antonino Catalanotto, 81 anni. Gli investigatori hanno trovato anche il corpo del figlio del pastore, ucciso anche lui. L’uomo era scomparso nel pomeriggio: Francesco Paolo Catalanotto, 41 anni. Anche lui faceva il pastore.



ll corpo di Antonino Catalanotto è stato trovato oggi nel primo pomeriggio all’interno della sua vettura. Stava tornando dall’ovile, pronto a riprendere la strada di ritorno a casa, a Salemi. Secondo gli accertamenti è stato ucciso con un solo colpo di pistola. La morte risale attorno a mezzogiorno. La pista seguita è quella di un contrasto nel mondo della pastorizia. Il figllio potrebbe essere rimasto anche lui vittima della vendetta, visto che col padre si occupava dello stesso ovile, ma non viene esclusa anche l’altra pista di un improvviso dissidio violento tra padre e figlio. Allo stato però gli investigatori dicono che si tratta solo di ipotesi.


Catalanotto la percorreva e quasi sempre allo stesso orario per andare ad occuparsi del proprio gregge. L’ipotesi in campo è quello di un duplice delitto nato per contrasti su problemi di pascolo. Magari antichi dissidi mai risolti. Il delitto risale attorno a mezzogiorno, ma solo nel primo pomeriggio i carabinieri ne hanno avuto notizia. Sul posto oltre che alla scientifica dell’Arma sono giunti i carabinieri di Castelvetrano e del nucleo operativo del Comando provinciale. Proprio in queste ore sono in corso alcune perquisizioni. I familiari dell’ucciso sono stati subito sentiti. Così come sono stati controllati e sentiti alcuni pregiudicati della zona. Le indagini sono condotte dal pm della procira di Sciacca, Alessandro Moffa.

Da LiveSicilia

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button