Senza categoria

LAVORO, Rai, bando per laureati in Giurisprudenza



La Rai Radiotelevisione Italiana S.p.A., promuove un’iniziativa di selezione per titoli e prove, finalizzata ad individuare 10 Laureati in Giurisprudenza da inserire in qualità di impiegati in azienda e nelle società del gruppo con contratto di apprendistato professionalizzante.



Il bando, riservato a ragazzi che non abbiano compiuto i 30 anni ed in possesso di una Laurea di Vecchio Ordinamento, di II Livello o Magistrale in Giurisprudenza, prevede l’assunzione, con contratto di apprendistato professionalizzante della durata di 36 mesi, non prima di gennaio 2015.

Per poter inviare la domanda di ammissione è necessario registrarsi prioritariamente al sito www.lavoraconnoi.rai.it e completare la conferma di adesione all’iniziativa entro e non oltre le ore 14:00 del 10 novembre 2014, esclusivamente attraverso la compilazione del form online dedicato, accessibile nell’area riservata all’iniziativa ‘Laureati in Giurisprudenza 2014’. Al termine della compilazione del form, il candidato riceverà una e-mail, generata in modo automatico dalla casella di posta elettronica ‘laureatiingiurisprudenza2014@rai.it’, a conferma dell’avvenuta acquisizione della candidatura. Le domande pervenute in formato diverso da quello del form online dedicato, non potranno in alcun modo essere prese in considerazione.

Nel caso in cui le candidature pervenute superino le 150 unità, sarà prevista una fase di preselezione per titoli che preferirà: il voto di Laurea; la Abilitazione all’esercizio della Professione Forense; eventuali Master e/o Corsi di perfezionamento e di alta formazione post lauream in ambito legale, economico o risorse umane; conoscenza della lingua inglese attestata dagli Enti certificatori riconosciuti dal MIUR.

Le prove previste sono due: un test scritto a risposta multipla diretto a verificare il livello di cultura generale, le conoscenze specifiche in materia giuridica (Diritto del Lavoro, Diritto Civile, Diritto Amministrativo, Diritto Tributario, Diritto Commerciale, Diritto Penale, Procedura Civile, Procedura Penale), le abilità generali e le attitudini specifiche; un colloquio professionale, conoscitivo e motivazionale.

È prevista una retribuzione annua lorda di ingresso pari a circa 28mila euro, che raggiungerà la cifra lorda di circa 33mila euro allo scadere dei 36 mesi.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button