CRONACAVIDEO

Borgetto, atto intimidatorio a una casalinga, incendiata l’auto, (IL SERVIZIO)



E’ di origine dolosa l’incendio che, alle prime luci dell’alba di oggi, ha parzialmente danneggiato l’utilitaria di una casalinga incensurata di Borgetto. Si tratta della ford fiesta di P.R. di 56 anni, ma in uso a tutta la famiglia. L’auto era parcheggiata sotto l’abitazione in cui la titolare vive assieme al marito e ad una dei suoi tre figli, esattamente in via Giannola, una traversa in fondo al corso principale del paese, lato via Partinico. Ignoti, hanno cosparso la macchina di liquido infiammabile ed hanno appiccato il fuoco prima di darsi alla fuga. E’ stata la stessa proprietaria dell’auto presa di mira dagli attentatori a telefonare al 115. Fortunatamente, il rogo, partito dalla parte posteriore del mezzo, grazie al tempestivo arrivo dei vigili del fuoco del distaccamento di Partinico, già a Borgetto per altri interventi, non si è propagato al vano motore. Ciò ha contribuito a limitare i danni. Sulla matrice dolosa dell’incendio non ci sono dubbi. Corti circuiti o guasti elettrici sono stati immediatamente esclusi dagli addetti ai lavori, proprio perché le fiamme non sono divampate dalla parte anteriore dell’autovettura. Inoltre, l’odore acre della benzina, sprigionava dal denso fumo nero e aleggiava nell’aria. Sull’episodio indagano gli uomini del commissariato di polizia di Partinico che dopo essere intervenuti sul posto, hanno ascoltato la proprietaria della ford fiesta, incredula e allo stesso tempo preoccupata per quanto subito. La donna non ha saputo fornire elementi utili alle indagini che ruotano a 360°. I poliziotti, nelle prossime ore, dovranno stabilire se dietro l’attentato intimidatorio possano esserci problemi legati alla sfera privata della donna o di qualche altro familiare che utilizza abitualmente l’autoveicolo.
IL SERVIZIO

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button