CRONACA

Partinico, controlli dell’ispettorato del lavoro, maxi multa ad un imprenditore



In spregio della normativa sulla sicurezza sul lavoro, l’organico costituito da dieci dipendenti, era totalmente in nero: nessun contratto e niente garanzie sociali.



È quanto è emerso nel corso di un blitz teso al contrasto del lavoro sommerso ed effettuato dai carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Palermo, in collaborazione con i militari della compagnia partinicese, in tre attività commerciali di Partinico: un panificio-biscottificio e due bar-pasticceria. Le tre strutture sono gestite da un unico titolare, B. G., residente nella cittadina, per il quale è scattata una multa di circa seimila euro, da saldare entro 24 ore per non dovere incorrere, in caso di mancato pagamento, nella chiusura delle attività, due delle quali si trovano nel centro urbano e la terza in una zona periferica.

Nella sostanza, all’imprenditore è stata contestata dai militari la violazione dell’articolo 14 della legge 81, approvata con decreto legislativo nel 2008. Un provvedimento che detta le disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della della sicurezza e la salute dei lavoratori, al fine di di contrastare il sempre più diffuso fenomeno dell’occupazione irregolare.

Graziella Di Giorgio – Giornale di Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.