CRONACA

Partinico, vietato l’uso dell’acqua all’ospedale e fontane del paese



Il Sindaco Salvo Lo Biundo dopo aver ricevuto le analisi dell’APS dov’è stato riscontrato una quantità eccessiva di cloro, ha ordinato il divieto assoluto di utilizzare l’acqua all’ospedale civico, alla fontana degli Ottocannoli di piazza Duomo, alle tre fontanelle di via Bari accanto la villa Paolo Borsellino e ai residenti di Via Aguglia.
Controlli dell’APS partiti dopo la segnalazione dei residenti di via Aguglia che giorni scorsi avevano rilasciato un’intervista.



il cloro viene utilizzato per ridurre il livello nell’acqua dii microorganismi che possono trasmettere malattie agli esseri umani (disinfezione).


L’esposizione a cloro può verificarsi nel posto di lavoro o nell’ambiente a seguito di rilascio in aria, acqua, o terreno. Le persone che usano candeggiante di lavanderia e i prodotti chimici per le piscine che contengono i prodotti a base di cloro non sono solitamente esposte al cloro in se. Il cloro è generalmente presente soltanto in stabilimenti industriali.

Il cloro entra nel corpo attraverso respirazione di aria contaminata o attraverso l’ingestione di acqua e cibo contaminati. Non rimane nel corpo, a causa della sua reattività.

Gli effetti del cloro sulla salute umana dipendono dalla quantità di cloro presente e dalla durata e frequenza di esposizione. Gli effetti dipendono inoltre dalla salute dell’indivuduo o delle condizioni dell’ambiente a seguito di esposizione.

La respirazione di piccole quantita’ di cloro in brevi periodi di tempo ha effetti negativi sull’apparato respiratorio umano. Gli effetti vanno da tosse e dolori toracici, a ritenzione di acqua nei polmoni. Il cloro irrita la pelle, gli occhi e l’apparato respiratorio. Questi effetti non tendono ad accadere ai livelli di cloro normalmente trovati nell’ambiente.

Il cloro si dissolve se mescolato con l’acqua. In determinate circostanze può anche passare dall’acqua all’aria. La maggior parte rilasci diretti di cloro nell’ambiente sono in aria e acqua superficiale.

Una volta in aria o in acqua, il cloro reagisce con altri prodotti chimici. Si combina con materiale inorganico in acqua per formare i sali di cloro e con materiale organico in acqua per formare composti chimici organici clorurati.

A causa della sua reattività il cloro non tende a muoversi nel terreno ed entrare nell’acqua freatica. Le piante e gli animali non tendono ad immagazzinare il cloro. Tuttavia, ricerche di laboratorio hanno mostrato che l’esposizione ripetuta a cloro gassoso può interessare il sistema immunitario, il sangue, il cuore e l’apparato respiratorio degli animali.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button