PRIMO PIANO

Partinico, arrestati gli autori della violenta rapina di ieri ai danni di una coppia 80enne



nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Partinico, intervenuti a seguito di rapina e sequestro di persona, hanno arrestato Vitale Antonino e Baglione Giuseppe, entrambi residenti a Partinico, noti alle Forze dell’Ordine.
I due giovani, con volto travisato da una maschera, hanno atteso al villino di campagna, sito nella contrada Parrini, il proprietario 81enne. All’ arrivo dell’ anziano, i due malviventi dopo averlo percosso, legato e imbavagliato con la tela di una bandiera d’Italia ivi custodita, gli hanno portato via il telefono cellulare e le chiavi dell’appartamento in cui abitualmente risiede, ubicato nel centro abitato di Partinico in via Marconi. Successivamente i malviventi si sono recati presso la stessa abitazione in paese dove hanno aggredito ed immobilizzato la convivente del pensionato, un’anziana di 82 anni, facendosi consegnare la somma di € 1.000 in contanti poi la veloce fuga a bordo di un’autovettura Fiat Punto di colore bordeaux.
I Carabinieri hanno attivato le operazioni di ricerca del mezzo segnalato da alcuni testimoni e predisposto diversi posti di controllo nei punti sensibili della città. L’ immediato intervento dei militari ha consentito la ricostruzione della dinamica sopradescritta e la successiva individuazione dei due rapinatori nonché il loro rintraccio. Il malcapitato pensionato L.L. ha riportato alcune ferite, giudicate lievi dai sanitari del Pronto Soccorso.
Per i due giovani malviventi sono scattate le manette con l’accusa dei reati di concorso in rapina aggravata, sequestro di persona, lesioni personali e percosse.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria i due arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale “Ucciardone” di Palermo.



I PARTICOLARI NELL’ARTICOLO DI MONICA PANZICA (livesicilia)

La loro fuga è durata poco: dopo avere immobilizzato e sequestrato un anziano ed essere scappati dalla sua abitazione con il bottino, sono stati individuati ed arrestati dai carabinieri. Antonino Vitale, 19 anni e Giuseppe Baglione, 25, sono stati rintracciati grazie alla dettagliata descrizione della vittima, che durante la rapina in casa avvenuta ieri pomeriggio è stato legato all’esterno dell’abitazione ad un cancello.

Per farlo, i malviventi hanno utilizzato una bandiera italiana trovata sul posto, con la quale hanno bloccato il pensionato ai polsi. In contrada Parrini, nella zona di campagna di Partinico, ha così preso nuovamente vita l’incubo per l’anziano, finito nel mirino negli ultimi mesi tre volte. In questo caso è anche stato preso a calci e pugni, poi i rapinatori si sono impossessati del suo telefono cellulare e delle chiavi di un altro appartamento.

Una volta rovistata la casa di campagna, infatti, si sono resi conto che non c’era nulla di prezioso ed hanno passato al setaccio un’altra abitazione della vittima che si trova nel centro del paese. Lì i rapinatori hanno trovato la moglie del pensionato, una 82enne che è stata a sua volta aggredita ed immobilizzata e dalla quale i due malviventi si sono fatti consegnare mille euro in contanti.

Quando è stato lanciato l’allarme sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale che dopo avere effettuato i rilievi si sono subito messi sulle tracce dei banditi. Nel frattempo, l’anziano è stato trasportato all’ospedale Civico di Partinico dove è stato sottoposto ad alcuni accertamenti per le ferite riportate.

Per Vitale e Baglione sono scattate le manette con le accuse di concorso in rapina aggravata, sequestro di persona, lesioni personali e percosse, sono stati rinchiusi nel carcere Ucciardone.
LE FOTO
BAGLIONE Giuseppe

VITALE Antonino

Potrebbero interessarti

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button