CRONACAPRIMO PIANO

Partinico, pestaggio al titolare torrefazione Brasil, la replica del legale



L’avvocato Cinzia Pecoraro che ha assunto la difesa di Josè Salvia, il titolare della torrefazione Brasil in corso dei Mille a Partinico, pestato a sangue venerdì scorso, ha inviato alla redazione di Teleoccidente una nota con alcune precisazioni.



La Pecoraro smentisce le notizie diffuse dalla stampa sul movente dell’aggressione, che secondo quanto spiega l’avvocato, non sarebbe legato alla sfera personale del 45enne.
Josè Salvia -aggiunge il legale- aveva già presentato una denuncia per stalking perché pare che qualcuno si sia appropriato del suo profilo Facebook inviando messaggi ed importunando diverse ragazze spacciandosi appunto per il titolare della torrefazione. Il particolare sarebbe stato già appurato dagli inquirenti —continua l’avvocato Pecoraro- .
La polizia postale —conclude la nota- sta indagando per risalire ai responsabili del furto di identità per mezzo del social network. Il legale di Josè Salvia ipotizza che l’aggressione ai danni del suo cliente sia proprio legato a questo.

Potrebbero interessarti

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button