CRONACA

Montelepre, cittadini scendono in piazza contro le tasse



Circa 400 persone stanno manifestando davanti al palazzo municipale di Montelepre, dove è in corso un sit-in di protesta contro il caro-tasse. Anziani, giovani coppie, disoccupati, studenti, con striscioni al seguito, hanno fatto sentire la loro voce. Famiglie in ginocchio, lamentano l’esosità dei tributi locali a fronte di servizi inesistenti. In primis quello della raccolta dei rifiuti. Lamentano anche la previsione di dover anticipare nel futuro le quote di compartecipazione per gli abbonamenti ast dei loro figli che studiano a Palermo e a Partinico. Si dicono stanchi di subire la pressione fiscale, e vogliono risposte sull’inquinamento dell’acqua pubblica, di cui è stato sospeso l’uso potabile circa tre settimane fa. Le delegate del comitato spontaneo, molte delle quali semplici mamme, chiedono che paghino di tasca propria i responsabili della critica situazione finanziaria in cui oggi si ritrova il Comune. “Che confischino i beni a chi ci ha malamministrato fino ad oggi — dice Giusy Di Noto — e non tartassino noi, semplici e onesti cittadini che lottiamo quotidianamente per la sopravvivenza”. La commissione straordinaria che amministra l’ente locale dopo lo scioglimento delle cariche elettive per infiltrazioni mafiose, ha ricevuto una rappresentanza dei manifestanti per ascoltare le loro istanze. I Prefetti li hanno rassicurati, affermando di stare affrontando le problematiche sollevate e di stare valutando soluzioni idonee alle aspettative dei manifestanti.
di Teleoccidente – video

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button