CRONACA

Partinico, a rischio la raccolta rifiuti, chiude la discarica



Si rischia un Natale tra i rifiuti in tredici comuni della Sicilia Occidentale. I sindaci stanno avvisando i cittadini che a partire da oggi non sarà possibile conferire la spazzatura poiché la discarica di contrada Borranea a Trapani ha chiuso i cancelli per saturazione.



Il problema riguarda fra gli altri anche Alcamo, Castellammare del Golfo e Partinico. I sindaci dei comuni interessati chiedono alla Regione che venga individuato un impianto alternativo. Ma dal Dipartimento Acqua e rifiuti non è stata ancora trovata alcuna soluzione.


Ad Alcamo in particolare è stata già firmata dal sindaco Sebastiano Bonventre l’apposita ordinanza: per una settimana non sarà consentito conferire rifiuti indifferenziati. In questi giorni i sacchetti non saranno raccolti dagli operatori ecologici e dunque non sarà possibile esporli fuori dalle abitazioni. Tutti gli altri rifiuti differenziati, carta, plastica, metalli, umido, vetro saranno invece ritirati regolarmente rispettando il calendario della raccolta. Il comune di Alcamo invita a ridurre al massimo la quantità di rifiuti indifferenziati e a prestare attenzione nella separazione delle altre tipologie di spazzatura che invece vengono trasferite in appositi centri. I trasgressori rischiano una multa di 200 euro. Vietato anche effettuare volantinaggio fino al 31 dicembre.

Ordinanza simile anche per il comune di Castellammare del Golfo. Anche in questo caso stop ai rifiuti indifferenziati, mentre rimane attiva regolarmente la raccolta delle altre tipologie.

Situazione più grave a Partinico dove invece la mancata differenziazione dei rifiuti rischia di far accumulare per strada grossi cumuli di spazzatura di ogni genere.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button