CRONACA

Borgetto, Esternalizzazione riscossione tributi, il gruppo “Aquilone” dice no



Il gruppo di opposizione “Aquilone” è pronto a scendere in piazza domenica 28 dicembre dalle ore 11 alle ore 13 per esprimere il proprio dissenso rispetto alla decisione silente dell’amministrazione De Luca di esternalizzare il servizio di riscossione dei tributi. Dopo l’interpellanza e le osservazioni scritte in merito, durante l’ultima assise civica, il gruppo “Aquilone”, presso lo stand allestito per l’occasione in piazza Umberto I, divulgherà alla cittadinanza le ragioni precise di tale iniziativa esplicate in un volantino che sarà distribuito e diffuso per le vie del paese.
Il gruppo di opposizione “Aquilone” ritiene l’affidamento della gestione dei tributi ad una ditta esterna una scelta ingiusta e iniqua per il cittadino, non economica per il Comune, svilente per gli stessi dipendenti comunali che con un’adeguata formazione potrebbero ugualmente assolvere al servizio.
Una linea netta quella del Gruppo “Aquilone” che in questi mesi ha ribadito più volte la propria contrarietà all’esternalizzazione di qualsiasi servizio comunale (dalla riscossione delle imposte, all’illuminazione pubblica, ai lavori di manutenzione) che invita ancora una volta l’Amministrazione De Luca a gestire in economia tali servizi sfruttando le numerose risorse umane dell’Ente, così da evitare gli sprechi in questo momento di crisi economica.



ll gruppo ‘Aquilone”

Potrebbero interessarti

1 commento

  1. Hanno ragione i consiglieri comunali del Gruppo “Aquilone” Anche noi a Partinico abbiamo posto la questione senza tuttavia ottenere una risposta positiva dall’amministrazione Lo Biundo .Le ragioni sono semplici e si legano alla presenza negli organici del Comune di tanti lavoratori i quali , come giustamente sostengono i consiglieri, possono gestire importanti servizi comunali con grande risparmio per il Bilancio,se opportunamente guidati ed utilizzati. Se fossimo al posto di De Luca accoglieremmo senza tentennamenti la giusta proposta. .

  2. Hanno ragione i consiglieri comunali del Gruppo “Aquilone” Anche noi a Partinico abbiamo posto la questione senza tuttavia ottenere una risposta positiva dall’amministrazione Lo Biundo .Le ragioni sono semplici e si legano alla presenza negli organici del Comune di tanti lavoratori i quali , come giustamente sostengono i consiglieri, possono gestire importanti servizi comunali con grande risparmio per il Bilancio,se opportunamente guidati ed utilizzati. Se fossimo al posto di De Luca accoglieremmo senza tentennamenti la giusta proposta. Rifondazione Comunista di Partinico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button