CRONACA

Confusione “acqua” a Partinico



10928549_10205677989618565_79821011_n10921988_10205677901416360_313618581_n

Questi sono i famosi documenti trasmessi al Signor Sindaco segnalando parametri microbiologici anomali sul pozzo di Colle Cesarò, ad oggi non siamo riusciti a visionare e pubblicare l’ordinanza del Sindaco.



Regna la confusione per i cittadini di Partinico dettata dalla vicenda “acqua” . Mentre si attendono di conoscere gli esiti delle analisi , continua in paese a regnare la confusione sull’utilizzo dell’acqua. Nella nota che l’ATO I Palermo invia al comune di Partinico in data 30/12/14 si legge testualmente che < a seguito dei controlli effettuati all’uscita del serbatoio Colle Cesarò nel comune di Partinico, si comunica che sono stati rilevati parametri microbiologici anomali e che, nelle more di effettuare tutte le verifiche del caso , l’acqua distribuita dal suddetto serbatoio è da considerarsi non idonea al consumo umano > , al quale seguiva una nota del 2/01/15 dell’ASP Palermo dal quale si legge che < facendo seguito alla nota prot. 5954 A.T.O. PA/UC del 30/12/14 di pari oggetto, si chiede di conoscere, con urgenza, i provvedimenti consequenziali adottati > , quindi stando ai fatti , l’acqua proveniente da quel serbatoio – Colle Cesarò – fino a questo momento risulta non idonea al consumo umano . L’acqua che invece arriverebbe nelle fontane degli “otto cannoli” in piazza e alle fontanelle in via Bari non presenterebbe problemi stando alle parole del Tecnico all’ufficio manutenzione del comune Gino Viola , in quanto < l’acqua delle fontane proverrebbe dai pozzi Lago > e non transiterebbe, quindi, attraverso i serbatoi comunali che hanno causato la non potabilità dell’acqua. Oggi però il Direttore di Telejato Pino Maniaci ha mostrato come in alcune zone del paese ci sia una < commistione > tra le condutture dell’acqua , che arriva direttamente nelle abitazioni , e la condotta fognaria, fenomeno che causerebbe una serie di problemi di non poco conto agli abitanti delle zone interessate . L’attenzione in questi casi è d’obbligo. Attenderemo sviluppi sull’intera faccenda nei prossimi giorni. Intanto gli abitanti di Partinico si chiedono se i vari Ristoranti, Panifici e negozi di produzione alimentare in genere abbiano adottato provvedimenti a seguito della vicenda . Da ciò che risulta non dovrebbero esserci problemi in quanto i vari esercizi hanno degli obblighi di legge da rispettare sull’utilizzo delle acque potabili solitamente trasportate con autobotti all’interno delle varie cisterne .


di Davide Galati

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button