PRIMO PIANO

Ritrovate le minori di Pallavicino, (IL VIDEO DELLE RICERCHE)



Sono state trovate a bordo di un autobus cittadino Giulia Costa, 13 anni e Serena Lopez, 15 anni, scomparse ieri mattina dalla zona di Pallavicino. La polizia le ha individuate a bordo del mezzo che non era in partenza alla stazione centrale dove erano salite “per scaldarsi”, hanno detto agli agenti.



Le giovani stanno bene e sono state condotte in commissariato, dove le famiglie in queste ore hanno vissuto nell’angoscia. Ancora poco chiaro il motivo del loro allontanamento, avvenuto ieri mattina mentre andavano a scuola. I genitori delle due adolescenti avevano lanciato un appello anche tramite la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, durante la quale era intervenuta la madre di Serena, che anche oggi non si era recata a scuola, all’istituto tecnico del Turismo Marco Polo.

Un’altra giornata trascorsa insieme alla sua amica Giulia, che ieri aveva inviato un sms al padre dicendo di non volere tornare a casa. Subito dopo l’allarme alla polizia e la comunicazione alla famiglia della quindicenne, che poco prima di uscire per andare a scuola aveva avuto una discussione con la madre: “Mi ha chiesto per l’ennesima volta che avrebbe voluto dormire fuori, ma ha avuto il mio ennesimo no”.

I genitori delle due adolescenti hanno trascorso queste ultime ore al commissariato San Lorenzo, dove le loro speranze non si sono mai spente. Si trattava della seconda fuga dopo quella del 25 ottobre scorso: erano state trovate dopo un giorno. La sezione investigativa guidata dal vice questore aggiunto Carla Marino ha passato al setaccio la città e la provincia per rintracciare Giulia e Serena, che oggi avrebbero girovagato per il capoluogo al punto da cercare riparo a bordo di un autobus per difendersi dal freddo.

Stamattina la segnalazione di alcuni cittadini aveva fatto credere alle famiglie che avrebbero riabbracciato prima le ragazze: due giovani, una bionda, l’altra bruna, erano state avvistate sulla scalinata delle poste centrali di via Roma. Ma si trattava soltanto di una grande somiglianza e le ricerche sono proseguite a tutto spiano. Fino alle 18, quando è avvenuto il reale ritrovamento.
di Monica Panzica (livesicilia)
VIDEO

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button